Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

lavori di riqualificazione

Al via domani i lavori di riqualificazione dei giardini di Piazzetta Cacciatore, nel quartiere Torrione. Il sindaco f.f. Vincenzo Napoli lo aveva annunciato lo scorso mese di febbraio. Dopo sette anni dall’interruzione dei lavori per la costruzione di box interrati, piazza Francesco Cacciatore, a ridosso del centro del capoluogo, versa in condizioni di degrado ed abbandono. […]

Sono partiti i lavori di riqualificazione della Casa Comunale di Santa Maria di Castellabate.   L’intervento, del costo di circa 450mila euro, consentirà di riorganizzare i tre livelli dell’edificio di Piazza Santa Lucia, rendendoli più moderni e funzionali. Costruita negli anni sessanta, la casa comunale è la strutura più rappresentativa della comunità cilentana. (Roberta Maffia)

Sono iniziati lo scorso 15 luglio i lavori di riqualificazione dell’area antistante la stazione ferroviaria di Salerno e nonostante il maltempo di queste settimane sono proseguiti. Il volto di Piazza Vittorio Veneto, dunque, sta per cambiare completamente. Oltre all’area pedonale è prevista l’istallazione di un moderno impianto di videosorveglianza contro la microcriminalità.

Sono stati completati i lavori di riqualificazione dell’istituto comprensivo Dante Alighieri di Sapri. La manutenzione ha riguardato l’isolamento acustico dell’edificio, la tinteggiature delle aule e degli esterni e il rifacimento dei servizi igienici. Gli interventi di edilizia scolastica, costati 350 mila euro, garantiranno agli studenti e  ai docenti  strutture sicure ed adeguate.

Nella giornata di ieri,  alla presenza del Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, hanno preso il via ai lavori di riqualificazione del complesso edilizio ex Umberto I – Auditorium, in Via Salvatore De Renzi. Il progetto di completamento dell’edificio denominato “La Villetta” prevede l’esecuzione di tutte le opere di finitura necessarie a rendere fruibili gli spazi […]

Al via i lavori di riqualificazione delle vie d’accesso alla città antica. Le opere verranno eseguite grazie ad un finanziamento statale di un milione di euro.  Erogato nel 2006, era andato perduto poiché inutilizzato. Soltanto lo scorso anno il comune è riuscito a sbloccare i fondi e riapprovare il progetto.