Ora In Onda

Titolo

Artista

Stadio Arechi
Salernitana
Sab
24
FEB
ORE 18:00
Monza
Background

Sanremo 2024: il racconto della quarta serata

Scritto da il

C’è poco da dire. La gara cover si incastra perfettamente tra le 4 – forse troppe – serate del
festival. In una staffetta eterna che vede alternarsi storia e presente, spicca una Angelina
Mango davvero luminosa che incanta e commuove l’Ariston. Sarebbe stato bello riascoltare
‘La Rondine’ un’ultima, come una carezza prima della buonanotte, ma Geolier si aggiudica la
vittoria tra i fischi impietosi.

Fotografia ANSA

Al di là delle classifiche, ieri sera è andato in scena uno show di grande livello che
probabilmente riesce a divertire ed emozionare delle altre serate del festival. Peccato solo
per la ‘tendenza autocelebrativa’ e ad alcune esibizioni semplicemente insipide.
Ecco le pagelle:

  1. Sangiovanni con Aitana, medley di Farfalle e Mariposas – 4
    Auto-coverizzazione che sa di poco o niente. La domanda è perché?
  2. Annalisa con La Rappresentante di lista e il coro Artemia, Sweet Dreams (Are
    made of this) degli Eurythmics – 7
    si, Annalisa sa anche cantare.
  3. Rose Villain con Gianna Nannini, medley – 5
    Troppa Gianna e poco Rose, che finisce con il fare la comparsa.
  4. Gazzelle con Fulminacci, Notte prima degli esami (Venditti) – 7
    Una canzone ‘eterna’ di uno dei cantanti sinonimo della ‘città eterna’, proprio come
    loro.
  5. The Kolors con Umberto Tozzi, medley dei più grandi successi di Umberto
    Tozzi – 7
    I maghi del tormentone insieme a chi di tormentoni ne ha cantati un bel po’. Si
    divertono e divertono. Saltano e fanno saltare.
  6. Alfa con Roberto Vecchioni, Sogna, ragazzo, sogna – 9
    Un nonno e un figlio che conversano. Alfa ci metterà un po’ per capire che quello non
    era un ‘sogno’.
  7. Bnkr44 con Pino D’Angiò, Ma quale idea – 7
    Davvero divertente.
  8. Irama con Riccardo Cocciante Quando finisce un amore – 7
    Un Cocciante eternamente in forma e un Irama che lo fiancheggia con grande
    eleganza.
  9. Fiorella Mannoia con Francesco Gabbani, Che sia benedetta/Occidentali’s
    Karma – 5
    Bene Gabbani sulle note della Mannoia, il contrario un po’ meno.
  10. Santi Francesi con Skin, Hallelujah (Leonard Cohen) – 8
    Magico. Stop.
  11. Ricchi e Poveri con Paola & Chiara, medley di Sarà perché ti amo/Mamma
    Maria – 6
    In una serata a tema ‘autocelebrazione’, ‘Sarà perché ti amo’ si salva a prescindere.
  12. Ghali con Ratchopper, medley dal titolo Italiano vero (Toto Cutugno) – 8
    La centralità del messaggio. Provocazione riuscitissima.
  13. Clara con Ivana Spagna e il Coro di voci bianche del Teatro Regio di Torino, Il
    cerchio della vita – 5
    Un po’ troppo musical.
  14. Loredana Bertè con Venerus, Ragazzo mio – 8
    Immensa.
  15. Geolier con Guè, Luchè e Gigi D’Alessio, medley dal titolo Strade – 4
    Miniconcerto che sa di mappazzone.
  16. Angelina Mango con Il quartetto d’archi dell’Orchestra di Roma, La rondine di
    Mango – S.V
    Non c’è nulla da dire. Ha detto già tutto lei sul palco.
  17. Alessandra Amoroso con Boomdabash, medley – 7
    Energia e spensieratezza.
  18. Dargen D’Amico con Babel Nova Orchestra, omaggio a Ennio Morricone:
    Modigliani sulle note di The Crisis – 4
    Boh.
  19. Mahmood con I Tenores di Bitti, Come è profondo il mare (Lucio Dalla) – 7
    Bello e intenso in un omaggio alla madre (sarda) e fuori dalla sua comfort zone.
  20. Mr.Rain con Gemelli Diversi, Mary – 5
    Un po’ omaggio, un po’ autocitazione, un po’ farfalle olimpiche. Boh.
  21. Negramaro con Malika Ayane, La canzone del sole – 7
    Una ‘Canzone del sole’ che non sa molto di ‘Canzone del sole’, ma che va bene
    comunque.
  22. Emma con Bresh, medley di Tiziano Ferro – 5
    Bresh che canta Tiziano Ferro? Opinabile.
  23. Il volo con Stef Burns, Who Wants to Live Forever – 8
    Momento alto. Altissimo. Come le note che toccano.
  24. Diodato con Jack Savoretti, Amore che vieni, amore che vai (Fabrizio De
    Andrè) – 8
    Rifare De André è difficile. Non per Diodato e Savoretti.
  25. La Sad con Donatella Rettore, Lamette – 5
    A tratti più belli da vedere che da sentire.
  26. Il Tre con Fabrizio Moro, Medley dei più grandi successi di Fabrizio Moro – 5
    Troppo Moro, poco Il Tre.
  27. BigMama con Gaia, La Niña e Sissi, Lady Marmalade – 8
    E-s-p-l-o-s-i-v-e
  28. Maninni con Ermal Meta, Non mi avete fatto niente – 5
    Esibizione ‘di passaggio’
  29. Fred De Palma con Eiffel 65, medley dei più grandi successi degli Eiffel 65 – 4
    Il freestyle non salva la caciara.
  30. Renga e Nek medley delle loro hit – 6
    Ancora autocelebrazione.

Massimiliano Melillo


Scarica la nostra APP: