Ora In Onda

Titolo

Artista

Stadio Giuseppe Meazza
Milan
Sab
25
GIU
ORE 20:45
Salernitana
Background

Noah Kahan – Stick Season

Scritto da il

Il brano rappresenta il suo ritorno a casa, è un omaggio lirico a momenti dolorosi ma necessari e prende vita dall’immaginario del cambio di stagione nel suo stato natale, il Vermont.

A proposito della canzone, Noah ha affermato: “Ho scritto ‘Stick Season’ senza sapere che sarebbe diventata, secondo me, la canzone più importante della mia carriera. Mi ha permesso di passare finalmente allo stile di scrittura delle canzoni che ho amato per tutta la vita e, nel momento in cui ho finito di scriverla, ho sentito un livello di comfort e onestà che non avevo mai provato da quando ho iniziato il mio viaggio nella musica. Poter raccontare una storia e potermi riferire alla mia casa nel New England in modo così onesto mi ha fatto credere di nuovo in me stesso”.

L’artista aggiunge: “Nel suo nucleo, ‘Stick Season’ è una canzone che parla di sentirsi abbandonati e di sentirsi in trappola. Parla di vedere l’altra faccia di un posto che si pensava fosse solo bello. Quando una relazione finisce, un luogo o una persona a cui si guardava con tanto affetto si trasforma rapidamente in un ricordo di dolore. La bellezza del fogliame autunnale nel Vermont si trasforma in un deserto marrone e grigio in attesa della prima neve. È una transizione sfortunata ma necessaria, simile per molti versi al passaggio da amanti familiari a estranei con il cuore spezzato. Mi piace vedere la canzone come una speranza: l’inverno arriverà, la neve cadrà, si scioglierà e alla fine l’estate tornerà in tutta la sua bellezza. Soffrirete, andrete avanti e sopravviverete di nuovo. L’ultimo verso della canzone, ‘now you’re tire tracks, and one pair of shoes, and I’m split in half, but that’ll have to do’ parla della presa d’atto della fine, dell’inventario dei pezzi lasciati alle spalle e dell’accettazione del futuro”.

“Stick Season” è uscito in seguito a “I Was / I Am”, con il singolo preferito dai fan “Someone Like You” feat. Joy Oladokun. Dopo l’uscita dell’album e il “I Was / I Am Tour” dell’autunno 2021, Noah ha continuato a scrivere e a registrare, raggiungendo un nuovo livello, sia come artista che come autore. Ricca di melodie dove la chitarra è protagonista, voci invitanti e immagini casalinghe del Nord Est sull’orlo di un cambio di stagione, la canzone rappresenta un grande punto di svolta per lui. Noah ha suonato per la prima volta “Stick Season” dal vivo durante il tour, ottenendo una risposta entusiastica. Dopo aver eseguito la canzone dal vivo sui social media, i suoi fan hanno commentato chiedendo incessantemente la pubblicazione del brano. In un attimo, il rapporto di Kahan con la sua carriera è cambiato, la sua convinzione di voler raccontare una storia e la ricerca di un suono più organico, in linea con la musica folk della sua educazione, sono arrivate al capolinea.

Venerdì 19 gennaio è uscito il nuovo singolo di Noah Kahan ft. Sam Fender, “Homesick”, estratto da “STICK SEASON (WE’LL ALL BE HERE FOREVER)”, una nuova versione dell’album con nuovi feat. per ogni brano.

ABOUT NOAH KAHAN
Nell’ultimo anno, Noah Kahan, cantante e cantautore del Vermont nominato ai Grammy Awards, è esploso dalle sue radici nel New England al mainstream globale ed è stato definito uno dei nuovi artisti del 2023. Al centro della sua musica ci sono testi vulnerabili e un’onestà non filtrata, ma riferibile: l’artista, acclamato dalla critica, scrive canzoni dal cuore e scherza con il suo caratteristico senso dell’umorismo, molto autoironico. Con i suoi tre album e un EP, Kahan si è fatto conoscere a livello mondiale per il suo singolare mix di Folk, Americana e Rock, ottenendo più di quattro miliardi di streaming, una certificazione di doppio platino per il suo singolo di successo “Stick Season” e collaborazioni con artisti del calibro di Post Malone, Kacey Musgraves, Hozier, Lizzy McAlpine, Zach Bryan, Joy Oladokun e altri ancora. Il suo album, certificato platino, “Stick Season”, è ispirato alle sue radici nel New England e alle sue prime ispirazioni musicali – da Paul Simon a Yusuf Islam (Cat Stevens) – e rappresenta in modo vivido ciò che ama, teme e combatte con più passione. Dopo l’uscita dell’album, lo scorso anno, Noah ha intrapreso il suo “Stick Season Tour”, che ha registrato il tutto esaurito in tutto il Nord America, vendendo oltre mezzo milione di biglietti ed esibendosi nei luoghi più grandi della sua carriera, con date negli stadi e nelle arene già sold-out per il suo tour mondiale del 2024. A giugno ha pubblicato una versione estesa di “Stick Season (We’ll All Be Here Forever)”, che ha superato le vendite dell’originale e non mostra segni di rallentamento. Il suo ultimo singolo, “Dial Drunk”, ha già accumulato milioni di stream, una certificazione di platino e una serie di consensi da parte della critica, consolidando Noah Kahan come uno degli artisti emergenti di maggior successo dell’anno.

(FONTE: Island Records)


Scarica la nostra APP: