Fasano (Fi): «Si passi dalle parole ai fatti»

«Per la riapertura delle scuole è ormai questione di ore ma la sicurezza degli istituti continua a versare in una situazione di estrema incertezza». A dirlo è il coordinatore provinciale di Forza Italia, l’onorevole Enzo Fasano che raccoglie il grido d’allarme lanciato pubblicamente da diversi dirigenti scolastici, preoccupati per il livello di sicurezza degli istituti della provincia di Salerno. «La preside del liceo Torquato Tasso – prosegue Fasano – ha denunciato le gravi criticità strutturali che, ormai da tempo, sono state riscontrate all’interno dello storico istituto di piazza San Francesco. Analoghi problemi sembrano riguardare anche il liceo scientifico Da Vinci di Salerno e il Vico di Nocera Inferiore. Ma la situazione è allarmante in tutto il Salernitano dove sono pochissime le scuole considerate assolutamente a norma. È vergognoso, oltre che pericoloso, tergiversare sulla sicurezza di bambini e adolescenti. Serve un’azione incisiva, forte e tempestiva per provare a rendere quanto più sicure le nostre scuole. Il ministro Bussetti ha annunciato lo stanziamento di fondi da destinare a Comuni e Province, oltre che un piano di monitoraggio per tutte le altre scuole. Vigileremo che si passi dalle parole ai fatti nel minor tempo possibile», conclude il deputato di Forza Italia, Enzo Fasano.     

 


P. De Luca (Pd): « Vicino alle problematiche sollevate dai dirigenti scolastici della nostra Provincia»

Sin dall’inizio della legislatura ho rivolto la mia attenzione al tema della sicurezza degli edifici scolastici, depositando come primo atto una proposta di legge per l’istituzione di una “Commissione parlamentare di inchiesta” in materia, e visitando personalmente diversi Istituti scolastici della nostra Provincia. Alcuni plessi presentano forti ed oggettive criticità. La Regione Campania ha concluso da pochi giorni le procedure relative ad uno stanziamento di 200 milioni di Euro per un Piano triennale 2018-2020 rivolto proprio all’edilizia scolastica. Non tutte le scuole rientrano in questa graduatoria, a causa, in alcuni casi, della mancanza stessa di adeguata proposta progettuale. E’ il caso, ad esempio, del “Torquato Tasso” o del “Da Vinci -Genovesi” di Salerno. Auspico allora che per tali edifici la Provincia di Salerno proceda a mettere in campo rapidamente tutte le azioni necessarie per realizzare gli interventi strutturali urgenti, attingendo  alle risorse derivanti dai residui sui mutui concessi dalla Cassa depositi e prestiti recentemente sbloccati dalla Regione Campania con il Collegato alla Finanziaria regionale.
Al contempo, invito il Ministro Bussetti a sbloccare rapidamente le risorse destinate alla sicurezza dei nostri studenti già stanziate nella precedente legislatura dai Governi Renzi e Gentiloni. Parliamo di 4,5 miliardi di euro di fondi residui, cui si aggiungono altri 2,9 miliardi previsti dalla scorsa Legge di Bilancio. Basta chiacchiere. È l’ora dei fatti.