Dissequestrate le Fonderie Pisano. È la decisione del tribunale del Riesame che ha bocciato il ricorso presentato dalla procura contro il dissequestro dello stabilimento di via dei Greci, da anni al centro di polemiche per l’impatto inquinante che avrebbe sull’ambiente. L’accusa riteneva insufficienti le garanzie a tutela della salute dei cittadini ed il piano industriale di messa in sicurezza e delocalizzazione, oltre che delle presunte condotte illecite riguardanti reflui ed emissioni. Lo scorso 29 marzo, i giudici del Tar di Salerno avevano annullato il provvedimento di revoca dell’autorizzazione integrata ambientale voluta dalla Regione Campania, ripristinando le condizioni di agibilità per la riapertura seppur parziale dell’opificio.