Stavano vendendo droga i due minorenni fermati ieri mattina dai poliziotti del
Commissariato di P.S. di Battipaglia nell’ambito di una mirata attività di prevenzione e
repressione dei reati espletata nella cittadina della Piana del Sele. L’atteggiamento dei due
ragazzini, che sostavano con fare sospetto nella centralissima via Italia, ha indotto gli
agenti ad approfondire i controlli procedendo all’identificazione degli stessi, un 16enne ed
un 17enne battipagliesi, entrambi incensurati. Sottoposti a perquisizione personale, il
16enne veniva trovato in possesso di due bustine in cellophane, occultate negli slip, nelle
quali vi erano 12 dosi di sostanza stupefacente del tipo hashish già confezionate. La
successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire altra medesima sostanza, oltre
ad un coltello utilizzato per sezionare la droga e due bilancini digitali perfettamente
funzionati ben occultati in un foro artigianalmente creato nel muro, nella parte retrostante
di un armadio della camera da letto. Durante detta operazione, i poliziotti rinvenivano e
sequestravano anche la somma di denaro pari ad euro 225, ritenuta il compendio
dell’attività di spaccio. Le successive analisi di laboratorio a cura della Polizia Scientifica
hanno accertato che l’hashish in disponibilità del predetto aveva un peso pari a circa
grammi 33. Altra sostanza stupefacente del tipo hashish veniva, altresì, rinvenuta nelle
tasche dei pantaloncini indossati dal 17enne, occultata all’interno di un involucro in
alluminio. Pertanto, dopo le formalità di rito, i due giovani venivano tratti in arresto perché
resisi responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e
trasferiti al Centro di Prima Accoglienza di Salerno a disposizione del Procuratore della
Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Salerno.