La Guardia di Finanza di Salerno, su disposizione della procura di Salerno, ha eseguito un decreto di sequestro preventivo nei confronti del titolare di un’impresa individuale della provincia già operante nel settore dell’edilizia. L’esecuzione della misura cautelare consegue ad un’attività di accertamento svolta dall’Ufficio dell’Agenzia delle Entrate. La persona sottoposta ad indagine, infatti, al fine di sottrarsi al pagamento delle imposte evase, degli interessi e delle sanzioni amministrative per un totale di oltre 800 mila euro, si era spogliato dei propri beni con l’obiettivo di rendere inefficace la procedura di riscossione coattiva.

In particolare gran parte degli immobili a lui appartenenti erano stati fatti confluire in un trust, mentre altri erano stati formalmente ceduti, a prezzo di favore, ad alcuni familiari.

Condividendo la richiesta della Procura della Repubblica, il Giudice per le Indagini Preliminari di Salerno ha disposto l’adozione della misura cautelare reale, a garanzia del credito erariale, con il sequestro preventivo dei beni contenuti nel trust e di quelli alienati ai parenti per un valore complessivo di oltre 850.000 euro.

In esecuzione del provvedimento, le Fiamme Gialle salernitane hanno così sottoposto a sequestro n, 31 beni immobili (terreni e fabbricati), tutti nella provincia di Salerno.