Squadra in campo e nella vita. L’Associazione OPEN, Oncologia Pediatrica e Neuroblastoma Onlus, affiancherà il “Be Together Napoli”, team di ragazzi uniti da un medesimo passato di malattia, ma soprattutto dalla voglia di farcela e di iniziare a dimostrarlo in campo, grazie ad un torneo calcistico. I cento ragazzi, provenienti dai centri di oncologia pediatrica di tutta Italia, disputeranno il loro incontro d’esordio domani, presso il Centro Sportivo Suning in provincia di Como, segnando solo l’inizio di una serie d’incontri finalizzati alla raccolta fondi per la ricerca scientifica, toccando Salerno con un evento benefico previsto per il prossimo 26 giugno, interamente dedicato ai sapori mediterranei. “Quella dell’adolescenza è una fascia d’età molto delicata, soprattutto per ragazzi che vivono la sofferenza della malattia -spiega Anna Maria Alfani, presidente dell’Associazione OPEN Onlus-. Lo sport può aiutarli a pensare in modo positivo, a trovare la forza di lottare durante il percorso di cura.