Fermato il colpevole del terribile omicidio di Antonio Alexander Pascuzzo, il 18enne di Buonabitacolo ammazzato, a quanto pare, per una modesta quantità di marijuana la sera stessa della sua scomparsa, lo scorso 6 aprile, ritrovato poi in una scarpata.  Lo scorso weekend, a seguito di una serrata attività investigativa, i Carabinieri di  Sala Consilina hanno dato esecuzione a un decreto di fermo emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lagonegro nei confronti di Karol Lapenta, un 18enne incensurato, apprendista macellaio, che ha ammesso le sue responsabilità in merito alla vicenda.