Cesena-Salernitana: ennesima rimonta granata, 3-3 al Dino Manuzzi

Per la Salernitana, la gara disputata ieri allo stadio Orogel-Dino Manuzzi di Cesena, è cominciata decisamente sottotono. La squadra, allenata da Mister Bollini, scende in campo schierando l’ormai solito 3-5-2, con l’unica novità che ad affiancare il veneziano Bocolan non è stato il giovane Alessandro Rossi, reduce dagli impegni con la Nazionale Italiana U20 ed entrato in gioco soltanto durante la ripresa, ma lo spagnolo Rodriguez. I granata appaiono inizialmente spaventati dall’approccio dei giocatori bianconeri, che in meno di 3 minuti dal fischio d’inizio, infatti, realizzano la loro prima rete. A questo punto la Salernitana, supportata dai circa 1700 tifosi giunti nella città romagnola, decide di affrontare con più spavalderia la gara. La ritrovata autostima, però, non basta ad evitare il gol del raddoppio della squadra di casa. In breve tempo i granata reagiscono, riuscendo a dimezzare la distanza grazie alla rete di Alejandro Rodriguez. Ma le emozioni arrivano tutte con la ripresa. L’ingresso di Rossi, il mancato gol di Bocalon, la terza rete del Cesena e l’espulsione di Leonardo Gatto, sanciscono un secondo tempo tanto emozionante quanto, in apparenza, difficile per i granata. Nonostante l’inferiorità numerica, la squadra ospite è artefice della consueta rimonta già realizzata contro Pescara, Parma, Avellino, Novara ed Empoli. Gli uomini di Bollini riescono ad equiparare il risultato di una gara che, nella sua fase finale, aveva, addirittura, dato ai granata una fugace speranza di vittoria con un tiro di Alessandro Rossi che arriva a sfiorare il palo.  

Fonte: SoloSalerno.it

(Olga Sammauro)