“L’asfalto in città sta cedendo come le convinzioni di chi, per anni, ha pensato di amministrare bene Scafati. Il risultato, invece, è quanto accaduto stamattina in via Pertini. E’ venuto meno proprio il sistema dei lavori della manutenzione stradale, interventi che da oltre due anni sono oggetto d’indagini dettagliate della magistratura. Che vergogna per la nostra comunità”. Così Angelo Matrone, già consigliere comunale di Scafati, commenta l’incidente che ha visto coinvolto un tir, letteralmente sprofondato mentre percorreva una delle arterie della popolosa frazione di San Pietro. “Ora voglio sapere chi chiederà scusa a quell’imprenditore che ha visto il suo tir inghiottito da un asfalto di cartapesta” continua Matrone.

Infine, l’appello alla Commissione straordinaria: “Il prefetto Gerardina Basilicata faccia tutto ciò che è in suo potere. Soprattutto eviti che le aziende che hanno fatto quei lavori possano tornare a lavorare a Scafati. Dobbiamo cancellare tutto ciò che ha fatto del male alla nostra Scafati”.