Altri 25 avvisi di garanzia scattano nell’ambito della mega inchiesta sullo scandalo dell’assenteismo che nel settembre 2015 travolse l’ospedale cittadino portando a galla un sistema truffaldino nell’utilizzo dei badge. L’avviso di conclusione delle indagini è stato notificato nei giorni scorsi agli indagati, dipendenti dell’azienda ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona, accusati tutti di false attestazioni o certificazioni per aver effettuato la timbratura del badge al posto di altri colleghi . Il prossimo ottobre  si apriranno i due processi per 68 e 84 imputati.