I carabinieri, nel pomeriggio di ieri a Sarno, hanno arrestato un 41enne già noto alle Forze di Polizia, ritenuto responsabile di detenzione di stupefacenti, aggravata dall’ingente quantitativo, nonché detenzione abusiva di arma clandestina e munizionamento.

I militari dell’Arma, a conclusione di mirata attività info-investigativa e protratti servizi di osservazione, hanno fatto irruzione nell’abitazione del soggetto dove, guidati
dall’infallibile fiuto del cane antidroga Gero, hanno rinvenuto, abilmente occultati all’interno di intercapedini ricavate nel calcestruzzo di un viadotto ferroviario sovrastante la proprietà, 7,5 kg di cocaina, 2 kg di hashish, 50 grammi di marijuana oltre ad una pistola Colt calibro 9 priva di matricola, circa 200 cartucce di vario calibro e la somma di 20.000 Euro tra contanti e titoli al portatore.

Nel medesimo  contesto i militari hanno sequestrato altresì un autoveicolo ed un motoveicolo, per i successivi approfondimenti patrimoniali, nonché un cavallo risultato detenuto, all’esito di accertamenti svolti dai militari della locale Stazione Forestale, in cattive condizioni di salute.
Alla luce delle risultanze emerse il 41enne è stato dichiarato in arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, tradotto presso la Casa Circondariale di Salerno.