Durante un controllo congiunto anti bracconaggio condotto dalle Guardie Giurate Venatorie e Zoofile del WWF Italia, sezione di Salerno, e dai Carabinieri Forestali di Castellammare di Stabia, è stata notata, in un fondo agricolo al confine tra Angri e Sant’Antonio Abate, la presenza di gabbie contenenti fauna protetta, tra cui uccelli e ricci. Il responsabile del posto è stato denunciato per detenzione di avifauna protetta, uccellagione e maltrattamenti. nonchè uso di mezzi illegali per la caccia. Le sanzioni per l’uomo sono state elevate.

 

(Diletta Pagano)