E’ finito ai domiciliari con l’accusa di omicidio stradale un uomo di 48 anni, originario di Cava de’ Tirreni, che era alla  guida dell’Opel Astra che avrebbe invaso  la corsia opposta dalla quale sopraggiungeva la Fiat Punto, con a bordo i sei giovani di Sant’Egidio e San Marzano sul Sarno, rimasti coinvolti nell’ incidente in cui ha perso la vita il 17enne Raffaele Rossi. L’impatto avvenuto sulla strada statale 18, all’altezza di Camerelle, a Nocera, è stato violentissimo. Feriti anche gli amici di Raffaele, in particolare uno di loro, 19 anni,  versa in gravissime condizioni.