Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

18/01/2021 Flash news delle ore 12:00 – La cronaca e i fatti salienti di Salerno e Provincia.

Scritto da il

In primo piano l’emergenza covid, con l’ultimo bollettino dell’Unità di crisi in campania. Scende drasticamente la curva del contagio nella nostra regione, con l’indice di positività al di sotto del 7%. Sono 1.021 i nuovi casi su 14.588 test, tra tamponi e antigenici rapidi. 452 i guariti, 6 invece i morti nelle ultime 48 ore.

Sul fronte delle vaccinazioni In Campania, i vaccinatori sono riusciti in diversi casi a ricavare la sesta dose dalle fiale che ne prevedono cinque, riuscendo così a realizzare un numero di somministrazioni superiori ai 101mila vaccini a disposizione.  Ad inizio settimana dovrebbero arrivare in campania altri 32 mila vaccini pfizer-biontech, mentre solo dal 25 gennaio dovrebbe toccare a quelli di Moderna.

Scuola. Parzialmente rispettato il piano regionale che prevedeva per oggi il rientro a scuola dopo 3 mesi di terze, quarte e quinta elementari. Visto l’andamento epidemiologico in Campania, si è deciso che questa mattina fossero solo le terze a tornare tra i banchi per le lezioni in presenza. Tutte le altre classi di altri ordini e gradi proseguono la didattica a distanza. Al Comune di Castellabate invece, per le scuole di ogni ordine e grado, tutto rimandato al 23 gennaio per la preoccupante situazione epidemiologica.

Trema ancora la terra nel Salernitano. Una scossa di terremoto di magnitudo 3.2 della scala Richter è stata registrata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia alle 8.31 con epicentro a Salvitelle, nel Vallo di Diano. Il movimento tellurico è avvenuto ad una profondità di 16 chilometri. Il terremoto è stato avvertito in diversi centri del Tanagro e del Vallo di Diano ma per fortuna non si registrano danni a cose o persone (fonte salernonotizie.it)

Pur in zona gialla, continuano i controlli sul territorio di tutte le forze dell’ordine della provincia per monitorare le misure di contenimento del virus. La questura di Salerno, negli ultimi sette giorni, comunica di aver eseguito controlli a quasi 7mila persone e più di 2.100 esercizi pubblici. Oltre alle 80 persone sanzionate per mancato uso della mascherina, 4 sono state denunciate perché avevano evaso l’obbligo della quarantena domiciliare. 1 bar è stato sanzionato e chiuso per 3 giorni per avere al proprio interno avventori dopo le ore 18.00.

A Battipaglia un incensurato di 36 anni è stato denunciato a piede libero e dovrà risponderà dei reati di produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti. All’interno della sua abitazione infatti gli agenti della polizia municipale hanno scoperto una sofisticata mini piantagione di marijuana attraverso una Grow Box serra, un armadio per la coltivazione ed essiccazione della pianta illegale con annesso sistema di ventilazione ed areazione costituito da kit aspirazione aria e filtri a carbone antiodore.

Nuovo sequestro di telefoni cellulari in un carcere della Campania. A poche ore da quello effettuato a Salerno, è nel penitenziario di Avellino che il personale di Polizia Penitenziaria ha scoperto e sequestrato due telefoni cellulari in uso ad altrettanti detenuti. La notizia è diffusa dal Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, per voce del Segretario nazionale della Campania Emilio Fattorello.

Ad Agropoli al via oggi i lavori di realizzazione di una rotatoria sulla ex SS 267  nei pressi del presidio ospedaliero della città. Si tratta di un’arteria che registra quotidianamente un notevole numero di veicoli di passaggio, perché di collegamento con le principali strade cittadine e a poca distanza dallo svincolo Agropoli sud.

Calcio. La Salernitana cade rovinosamente ad Empoli, incassando cinque reti senza mai pungere nello scontro diretto al vertice del campionato di serie B. Le tre sconfitte consecutive con 10 reti subite e neanche una all’attivo, che hanno portato i granata dal primo al quarto posto, suonano come grande campanello d’allarme. Tifosi sfiduciati. Società sotto accusa per un mercato non esaltante. Squadra in ritiro anticipato.

Weekend amaro anche in serie C. Il girone di andata si è concluso male per le salernitane, uscite sconfitte nei derby e sempre più fanalini di coda del raggruppamento C. La Cavese cede all’Avellino, mentre la Paganese, dopo un incoraggiante primo tempo chiuso in vantaggio, si fa travolgere in casa dalla Casertana nello scontro diretto per la salvezza.

In serie A1 di pallanuoto, sconfitta che sa di vittoria per la Rari Nantes, che forte di una migliore differenza reti nel doppio scontro diretto con l’Iren Genova Quinto, è ad un passo dall’accesso al raggruppamento d’elite della massima serie, scongiurando il pericolo dei play out.


Scarica la nostra APP: