Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Salernitana: Ventura alla vigilia del match al Del Duca

Scritto da il

Domani alle 21.00 la Salernitana affronterà l’Ascoli, che con 36 punti apre la zona playout, in piena emergenza.

21 i convocati per la seconda trasferta dalla ripresa, una gara in cui gli uomini di mister Ventura dovranno riuscire a dare continuità di prestazione, ma ancor di più di risultato dopo la bella vittoria maturata in occasione del derby contro la Juve Stabia nell’ultima giornata di campionato. Lontani dall’ Arechi, però, vittorie e gol stentano ad arrivare: l’ultima volta in cui i granata hanno conquistato i 3 punti in trasferta risale allo scorso 19 gennaio, dopo la sosta invernale, nella gara contro il Pescara. Dopo si contano 4 sconfitte e un pareggio, quello contro il Benevento, ultima gara nella quale la Salernitana andò in rete fuori casa, appunto.

Far bene per continuare a sperare nei playoff ed essere competitivi nel caso in cui si concluda la regular season tra le prime 8 della classifica cadetta.

“La Salernitana si colloca tra le squadre che dopo il lockdown hanno lavorato. Abbiamo avuto un approccio troppo soft all’inizio, poi , però, c’è stato un crescendo di intensità e condizione fisica ma soprattutto mentale. L’ultima prestazione, inoltre, è stata davvero di spessore. Siamo di fronte ad un vero tour de force: domani l’Ascoli che lotta per la salvezza e poi cinque scontri diretti. Saranno gare una più difficile dell’altra, ma allo stesso tempo anche una più stimolante dell’altra. Se domani ne usciamo vittoriosi, poi saranno partite eccitanti”, queste le parole del tecnico granata in occasione della conferenza stampa tenutasi alla vigilia di Ascoli – Salernitana.

Di seguito i convocati per il match al Del Duca di Ascoli:

PORTIERI: Micai, Russo, Vannucchi;

DIFENSORI: Billong, Curcio, Galeotafiore, Heurtaux, Jaroszynski, Karo, Lopez, Migliorini;

CENTROCAMPISTI: Akpa Akpro, Capezzi, Di Tacchio, Kiyine;

ATTACCANTI: Cerci, Cicerelli, Djuric, Giannetti, Gondo, Iannone.

(Olga Sammauro)