Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Elle Fanning ai giovani giurati: “Siate curiosi ed abbiate tanta immaginazione”

Scritto da il

La giovanissima attrice americana incontra la giuria e la stampa per presentare il suo nuovo film: “Teen Spirit” in esclusiva nazionale al Giffoni Film Festival

La pellicola racconta le aspirazioni di un’adolescente e la caparbietà nel realizzarle.

Elle Fanning indosserà i panni di Violet, giovane ragazza di campagna che vive da sola con la madre che, appena scopre l’apertura delle audizioni per il talent show Teen Star, partecipa sperando sia il punto di partenza della sua carriera da cantante.

“Avevo una grande passione per il canto, era nella mia lista fare un musical. Quello che volevo fare era sorprendere le persone, ho anche cantato a scuola ma non era la stessa cosa. Fare queste tipo di cose, di fronte ad un vasto pubblico è una cosa emozionante. Adoro le sfide, e questa è stata una di quelle”.

Altro tema del musical è sicuramente l’integrazione sociale:

“Violet (la protagonista) ne è un esempio calzante. Lei non riesce a lasciarsi dietro tutto quello che ha sempre avuto dentro di se, rimanendo dura, fredda, socialmente chiusa. Il suo background è quello che la rende la migliore, forte di se. Il messaggio sostanzialmente è quello di credere in se stessi soprattutto per i giovani, non cambiare lo stile, le idee e come già detto il background, ossia il luogo da dove vieni, le tue radici. alla fine lei cresce sotto quel punto di vista, aprendosi al mondo senza dimenticare da dove viene”.

A soli 21 anni e con già all’attivo più di 60 film, la giovane stella nata a Conyers, Georgia non nasconde la sua gioia per essere stata scelta come giurista al Festival di Cannes lo scorso maggio, ringraziando alcune persone:

“I film non possono essere giudicati sul fatto se siano buoni o cattivi, secondo me. E’ stato interessante parlare con gli altri giudici e capire come lavoravano loro. Da oggi vedo i film in maniera differente grazie anche agli insegnamenti dei “mostri sacri” di Cannes. Oltre all’emozione essere lì è stato merito del mio folto bagaglio che mi porto dietro, Francis Ford Coppola, la figlia Sofia e Woody Allen sono persone che mi hanno segnata positivamente nella mia carriera. Seppur con personalità totalmente differenti noi attori dobbiamo plasmarci per rendere al meglio secondo le loro richieste. A casa di Francis cenavo spesso dopo le riprese e letteralmente ogni sera si cenava in pieno stile italiano: grandi portate di cibo e tanta gente, forse troppa!” (sorride).

In chiusura la Falling non nasconde la sua gioia per il festival dando un piccolo consiglio ai giurati:

“Siate tanto curiosi, nei miei primi anni osservavo tutto ciò che mi capitava davanti, anche quando eravamo in pausa ed assorbivo ogni genere di gesto dagli attori. L’immaginazione poi, fa il resto, donandovi il vostro stile che porterete dietro per tutta la vita!”.

Il film, in anteprima nazionale alla 49a edizione del Giffoni Film Festival, uscirà nelle sale Italiane il 29 Agosto.