Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

BILLIE EILISH: la musica è cambiata ed è grazie al suo primo album WHEN WE ALL FALL ASLEEP, WHERE DO WE GO?

Scritto da il

È finalmente uscito il disco di debutto di BILLIE EILISH e come tutto il mondo si aspettava è stato un successo non solo di stream e vendite ma anche di critica.

WHEN WE ALL FALL ASLEEP, WHERE DO WE GO?” ha letteralmente conquistato il mondo ottenendo recensioni entusiastiche ovunque.

Parlando di numeri WHEN WE ALL FALL ASLEEP, WHERE DO WE GO?”, che ha debuttato al #1 posto di iTunes in 60 paesi (Italia inclusa) e in 88 paesi su Apple Music dopo essere stato l’album più che ha ricevuto più Pre ADD di sempre,è destinato ad essere l’album al femminile più venduto nel 2019 in US nella prima settimana di pubblicazione.

Ma non è tutto, anzi, è solo l’inizio: il giorno della pubblicazione del suo album di debutto, Billie Eilish è l’artista donna più ascoltata in streaming al mondo come si evince dai dati di Spotify che vedono Billie a quota 55.92 milioni di stream DOPPIANDO Ariana Grande (ferma a 23.16) e superando di gran lunga Lady Gaga, Halsey, Selena Gomez, Rihanna, Taylor Swift, Cardi B, Dua Lipa e Sia.

È disponibile per la programmazione radiofonica il singolo “BAD GUY”, brano che ha debuttato al #1 posto della classifica GLOBALE di Spotify con 7 milioni di stream, il più alto ingresso da “7 rings” di Ariana Grande.Il video (https://youtu.be/DyDfgMOUjCI) ad oggi conta 20 milioni di views e nelle prime 24 ore ha totalizzato oltre 9 milioni di visualizzazioni.

Quelle che leggete sotto sono solo alcune delle recensioni al nuovo album e all’artista Billie Eilish e se vi sembrano esagerate allora non avete guardato una classifica internazionale (Italia compresa) e non avete letto giornali e siti web di tutto il mondo (Italia compresa) negli ultimi mesi, dove non si parla d’altro che di questa 17enne americana che con una manciata di singoli pubblicati da quando di anni ne aveva meno di 15 ha letteralmente conquistato fan, critici musicali e addetti ai lavori.

“WHEN WE ALL FALL ASLEEP, WHERE DO WE GO?” è stato scritto, prodotto e registrato interamente dalla diciasettenne Billie Eilish e dal fratello Finneas nella loro casa di Highland Park, Los Angeles. Registrato nella camera di Finneas, davanti a quella di Billie, i due hanno passato la maggior parte del 2018 scrivendo brani in viaggio, e il resto dell’anno a casa, a registrare il disco.

Atmosfere cupe, liriche stralunate, un viaggio tra l’incubo visuale e il paradiso della sua voce, questa è Billie Eilish e queste sono le sue canzoni come spiegano meglio video come “bury a friend” https://youtu.be/HUHC9tYz8ik “when the party is over”https://youtu.be/pbMwTqkKSps, e “you should see me in a crown” di Takashi Murakami in esclusiva ancora per qualche giorno su Apple Music https://apple.co/2HJlL4E.

 

L’album è stato pubblicato anche in versione cd deluxe contenente l’album + 3 cartoline, il poster, tatuaggi e adesivi. Questa la tracklist del disco (titoli rigorosamente tutti in minuscolo): “!!!!!!!”, “bad guy”, “xanny”, “you should see me in a crown”, “all the good girls go to hell”, “wish you were gay”, “when the party’s over”, “8”, “my strange addiction”, “bury a friend”, “ilomilo”, “listen before i go”, “i love you”, “goodbye”.

Per spiegare l’universo di BILLIE EILISH ci vuole Billie EILISH e grazie a mini episodi e interviste pubblicate su YouTube è forse più semplice comprendere la complessità e al tempo stesso vastità del mondo di questa teenager losangelina. Ogni episodio ti porta dentro le canzoni del suo disco di debutto e aiuta i fan a capire il suo processo creativo e accendere una nuova luce sulla sua musica (potete trovare tutto e molto altro qui:https://www.youtube.com/user/BillieEilishVEVO).

Il lancio del disco è stato accompagnato da diverse iniziative in tutto il mondo a partire da una esclusiva listening session in un museo di Los Angeles fino all’Italia dove da ieri un tram dedicato a Billie Eilish sta girando per le strade della città.

Fin dal debutto con “OCEAN EYES”, BILLIE ha silenziosamente lavorato fino ad ottenere la ribalta del palcoscenico pop. Grazie ad una sempre crescente legione di fedeli follower in tutto il mondo, un EP che si è piazzato per oltre 18 mesi nella Billboard Top200 e più di 5 miliardi di stream globali, i suoi tour hanno registrato il tutto esaurito ovunque, compreso il nostro paese dove Billie ha tenuto uno straordinario show Sold out al Fabrique di Milano. Billie tornerà in Italia il prossimo 31 agosto per calcare il palco del MILANO ROCKS (MIND Milan Innovation District Area EXPO). Per informazioni www.milanorocks.it.

Il primo estratto dal disco “bury a friend” (https://vir.lnk.to/BILLIEALBUM), scritto da Billie e dal suo collaboratore nonché fratello maggiore Finneas O’Connell e accompagnato da un video diretto da Michael Chaves https://youtu.be/HUHC9tYz8ik ha segnato un momento importante per la stesura di questo disco, come racconta la stessa Billie: “Quando abbiamo scritto “bury a friend” l’intero album è scattato nella mia testa. Ho immediatamente capito cosa stava per accadere, come sarebbero stati i visual e come volevo venisse percepito. Questo brano ha inspirato tutto l’album.

“bury a friend” è letteralmente il punto di vista di un mostro sotto il mio letto. Se ti metti in quello stato mentale, cosa sente e cosa fa quella creatura? – prosegue la Eilish –Confesso di essere quel mostro, perché io sono il mio peggior nemico. Posso essere anche il mostro sotto il tuo letto”.

 BILLIE EILISH, classe 2001, ha ottenuto il suo primo incredibile successo con “Ocean Eyes” (https://youtu.be/viimfQi_pUw più di 70 milioni di views su YouTube e oltre 200 milioni di stream su Spotify), singolo diventato virale su Soundcloud e in seguito su Spotify nel 2016 a cui è seguita la pubblicazione di “Don’t Smile At Me”, il suo primo EP pubblicato nel 2017trainato dal bellissimo singolo “Bellyache” che ha totalizzato oltre 2 milioni di stream totali sulle varie piattaforme e oltre 125 milioni di views su Youtubehttps://youtu.be/gBRi6aZJGj4.

Nell’aprile 2018 ha collaborato con il rapper americano Khalid per il singolo “Lovely” (https://youtu.be/V1Pl8CzNzCw – 221 milioni di views e 367 milioni di stream su Spotify), brano aggiunto alla colonna sonora della seconda stagione della serie di Netflix 13 Reasons Why.

Prima del brano uscito a dicembre per la campagna Apple “Come out and Play” (oltre 12 milioni di views e 65 milioni di stream) la giovanissima artista di Los Angeles aveva pubblicato il brano inedito “YouShould See Me In ACrown”(https://youtu.be/Ah0Ys50CqO8),altro fortunato tassello di questa carriera in ascesa che ha rapidamente scalato le classifiche su Spotify totalizzando oltre 1 milione di stream in 24 ore (ad oggi ne conta oltre 113 milioni) ed entrando nelle tendenze di YouTube (dove oggi conta oltre 57 milioni di views).

Ad oggi negli Stati Uniti la EILISH è già un nome conosciuto e apprezzato che ha dimostrato con 6 brani nella Top200 di iTunes e 10 brani nella Top200 di Spotify di avere tutte le carte in regola per crescere e conquistare tutto il mondo. Anche l’Europa si prepara a Billie Eilish e NME le ha dedicato la cover annunciando che il 2019 sarà suo ed è già suo.

“Ha il mondo ai suoi piedi (..). Cantautrice e poetessa, il suo primo album è già un fenomeno”La Stampa

È un debutto di rara potenza espressiva. Sarà un successo” Rockol

“L’ascesa dell’artista è incredibile. Billie ha di nuovo riconfermato il suo importante ruolo nel panorama attuale” Billboard Italia

“Da non crederci. Billie Eilish ha solo 17 anni e produce nuova musica con fenomenale piglio da leader.”

La Repubblica

“Nel caso di Billie Eilish però siamo di fronte a un lavoro destinato a restare e a cambiare le cose.” TGcom24

“Un disco da scoprire canzone dopo canzone e ascolto dopo ascolto, opera prima di un’artista che ha tanto da dire e sa esattamente come farlo. Le regole del gioco, da oggi, sono cambiate.” Onstage

WHEN WE ALL FALL ASPLEEP, WHERE DO WE GO? è il titolo di questo esordio fulminante, un esordio che è senza dubbio una boccata di ossigeno per il pop patinato che ci ha invaso in questi anni e che ha un senso di inquietudine che riesce a farsi grido universale.” Fanpage

Quando Billie canta va lontano. Vola in mondi dagli accenti beatlesiani, dalle citazioni trap e jazz, dalle implosioni rock, rare quindi così potenti da aver fatto dire a Dave Grohl che è lei la nuova Kurt Cobain” QN

“WHEN WE ALL FALL ASPLEEP, WHERE DO WE GO? è un disco ipnotico, impossibile da definire. Ma incanta e fa sognare. (…) “Non abbiamo la più pallida idea di dove finiamo quando ci addormentiamo, ma le canzoni di Billie Eilish ci accompagnano, intorpiditi più che sognanti, in uno stato di dormiveglia liberatorio. Incantati da questo disco” ROLLING STONE ITALIA

“WHEN WE ALL FALL ASPLEEP, WHERE DO WE GO? è un disco di gran classe, che pesca da un immaginario gotico (nelle canzoni Eilish parla dei suoi sogni, che sono spesso inquietanti) e va al di là del pubblico per il quale è stato pensato, quello dei teenager. Billie Eilish è una stella del pop.” Internazionale

“Nel giro di chi di musica ci cresce e ci mangia, si dice che sia la regina del nuovo pop, quella che finalmente può dare la svolta in un momento in cui altri generi sembrano prendere il sopravvento (vedi il regno dell’hip hop)” Cosmopolitan Italia

Un album (…) capace di sorprendere a tal punto da mettere in discussione le certezze che tutti noi abbiamo (avevamo?) sulla musica che sale in vetta alle chart” Indie Rock

“Billie Eilish is the future.” – Vulture

“A voice of a generation that desires authenticity above all.” – TIME Magazine

“Billie Eilish’s time is now…She’s no longer a phenomenon coming up from behind — she is here, fully formed, ready to dominate.” – Stereogum

“She’s the real deal.” – Variety

“A Pop Star Is Born.” – Billboard USA

“Billie Eilish arrives with a beautifully flawed debut album.” – Billboard USA

“She’s become a self-made pop star by imagining a more complicated version of pop stardom itself, one in which clean hooks can coexist with disturbing imagery.” – Billboard USA

“A pop prodigy trying out new styles and exploring the depths of her talents, while also being her best weirdo-teen self. It’s a moment in time worth savoring.” – Billboard USA

“A collective middle finger to the strictures of teen-pop sex appeal.” – The New York Times

“Billie Eilish Redefines Teen-Pop Stardom on a Haunted, Heartfelt Debut Album.” – The New York Times

“The debut album from the meteoric pop star lives in a world of its own: gothic, bass-heavy, at turns daring and quite beautiful.” – Pitchfork

“Her brilliance is an obvious truth.” – Pitchfork

“She snared a young fanbase with her hooks and raised her middle finger to pop’s status quo; here was this music that shifted between genres—from pop to trap and EDM—made by a lawless young female singer sporting baggy, androgynous clothes.” – Pitchfork

“Noir pop with teeth.” – Rolling Stone USA

“Eilish isn’t just someone to fear. She’s someone to root for.” – Rolling Stone USA

A collection of dark, stylish, futuristic pop music.” – Stereogum

“Eilish is a new kind of pop star for a generation born beyond Y2K, and her first LP evokes teenage living in all its modern complexities.” – Stereogum

“The boundaries of her kingdom remain to be seen, but the takeover is well underway.” – Stereogum

“Proprio come la musica rock è stata rivitalizzata alla fine degli anni ’80 e all’inizio degli anni ’90 quando band come Guns ‘n’ Roses e Nirvana arrivarono, la signorina Eilish sta aiutando a cambiare l’industria musicale estendendo i confini del pop e rendendo popolare una celebrità con i piedi per terra”

THE WASHINGTON POST MAGAZINE

“Billie Eilish Is Not Your Typical 17-Year-Old Pop Star. Get Used to Her” NEW YORK TIMES 

“La musica di Billie è una e inclassificabile, non rientra in nessun genere ma proprio per questo va bene per ogni tipo di radio come dicono gli esperti di radio in USA e dominerà anche l’etere” BILLBOARD USA

“Fenomeno Eilish, la generazione Z ha trovato la sua Voce” IL MESSAGGERO

“Ha sovvertito le regole del pop” CORRIERE DELLA SERA

“A soli 17 anni è il fenomeno mondiale del rock alternativo” LA REPUBBLICA

“Ho visto il futuro del pop: Billie Eilish” ROCKOL

“Quando vedo qualcuno come Billie Eilish la morte del rock non è vicina” DAVE GROHL

“Come una cantante 17enne senza filtri con visioni dark è diventata la nuova coscienza del pop”

ROLLING STONE USA

“Una star che capita una volta a generazione” NME

“Dimenticatevi la Beatlemania, benvenuta Billiemania” THE TELEGRAPH