Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Sannino: “Pareggio giusto, ora testa al Cittadella per rifarci. Capisco i tifosi, ma i ragazzi danno tutto”

Scritto da il

sanninoNonostante la presenza in campo del tridente pesante, formato da Rosina, Coda e Donnarumma, la Salernitana fa ancora una volta fatica a trovare la via del gol, come ammette anche l’allenatore solo ai microfoni di Sky. Il tecnico della Salernitana, infatti, decide di disertare la sala stampa: “In questo momento sicuramente manchiamo nella finalizzazione anche se oggi devo ammettere che è stata una partita abbastanza difficile, vuoi per la terza partita in una settimana, vuoi per l’atteggiamento del Pisa. Sicuramente il fatto di giocare in casa non è che mi impone di schierarli tutti e tre, però è quella voglia di mettere due persone in area di rigore che mi spinge a giocare con due punte più Rosina. Normale che sotto l’aspetto dell’equilibrio non riusciamo ad avere quello che ci aspettiamo. Con le mie squadre ho sempre giocato a due punte, dò la possibilità a tutti di potersi esprimere, di provare. Oggi sarebbe riduttivo togliere qualcosa a qualcuno. È andata in soffitta un’altra partita e di quelle che abbiamo fatto è il risultato più giusto. Ora proiettiamoci a Cittadella cercando di fare quello che non abbiamo fatto in casa”. Allora ci si concentrerà su cosa non ha funzionato oggi contro il Pisa, cercando anche di dimenticare i fischi ricevuti dalla squadra allo scadere dei novanta minuti: “Il primo tempo non siamo stati brillanti come nel secondo. Capisco il rammarico della gente, si aspettano una vittoria in casa, però il calcio a volte ti toglie quello che meriteresti. L’importante è avere la serenità dentro lo spogliatoio. L’unica cosa che chiedo ai tifosi di dare atto a questi ragazzi che hanno dato l’anima e cercato di interpretare la partita nel miglior modo possibile”.
 
Fonte: Solosalerno.it
 
 
(Redazione Bussola 24)