Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

"I diversi volti del teatro", presentata la nuova stagione del teatro "La Ribalta"

Scritto da il

14355882_10211079926462399_1499667470_nI diversi  volti del teatro “  questo il tema  della stagione teatrale 2016 – 2017  del teatro “La Ribalta” di Salerno presentata questa mattina alle 11.
Il cartellone prevede quest’anno la presenza di  otto compagnie amatoriali ed otto professioniste. Gli spettatori potranno quindi assistere a spettacoli teatrali di ogni genere, grazie anche alla varietà di stili a cui questa stagione si presta. Ci saranno infatti spettacoli comici, drammatici e di nuova drammaturgia.
Ad aprire la rassegna saranno i padroni di casa, la compagnia de “La Rilbalta” porterà infatti in scena il 2 ottobre lo spettacolo  fuori cartellone “Donne di Cuori”.
-Il 9 ottobre ad allietare il pubblico saranno gli allievi de “la Ribalta” con lo spettacolo “Quei fighi”
-Il 22 ottobre sarà poi la volta della Compagnia teatrale Bianconiglio di eboli in “Setteaneme” con la regia di Bruno Di Donato
-Il 12 novembre a salire sul palco sarà la Compagnia Le voci di Dentro  con lo spettacolo “la Fortuna con la effe maiuscola di E. De Filippo
-Il 26  e il 27 novembre la compagnia “La Ribalta”con “La Cassaria” spettacolo di commedia dell’arte tratto dall’opera di L. Ariosto.
-Il 4 dicembre la compagnia “La Carretta dei Comici”  in “Sotto il vesuvio” regia di Franco Adamo
-Il 18 dicembre la Compagnia “Archivio Fututo” di Napoli in “Disguidi” con Margherita di Sarno e la regia di Peppe Carosella.
-L’8 gennaio la compagnia i “Tirà a campà” di Napoli in “L’albergo del silenzio” di E. Scarpetta e la regia di Bruno D’Angelo.
-Il 21 e 22 gennaio la compagnia “Senza fissa dimora” in “Il mistero di Veronica”
-I’11 e 12 febbraio la compagnia “gli Spacca strummoli” di Salerno in “Ch’ pacienz” ca ng vò di Pietro Forestieri
-Il 25 e 26 febbraio la compagnia “Senza fissa dimora” in “Vaga vagina vaga” con la regia di Andrea Carraro
-Il 12 marzo la compagnia “Teatro in-stabile” di Salerno in “Cretino e più cretino”
-Il 25 e il 26 marzo la compagnia “la Ribalta” in “Stella, ovvero la compagnia degli amanti” di j.W. von Goethe con la regia di Valentina Mustaro
-Il 9 aprile la compagnia artigianale “Teatro Sassanese” di Sassano in “Il bugiardo” di Goldoni con la regia di Gianmarco Pepe
-Il 22 e 23 Aprile la compagnia di Musical la Ribalta in “Liolà” con la regia di Valentina Mustaro
-Il 7 maggio la compagnia “i Pappici” di Salerno in “L’una e l’altra” di Rosita Sabetta
-Il 20 Maggio a chiudere la stagione sarà la Compagnia “Rosso e Nero” di Nocera in “Ferdinando” con la regia di Antonietta Barcellona.
Accanto a queste proposte, inoltre sarà inserito un momento di Pre-show, che consisterà in un aperitivo dove  ospiti del teatro saranno alcune aziende agricole campane che proporranno i propri prodotti in una degustazione aperta ad attori e  spettatori. Questo, quindi, per creare un momento di aggregazione dove sarà possibile anche dialogare con gli attori che andranno in scena, in modo da vivere il teatro anche in una dimensione più aperta e  familiare.
Insieme alla rassegna principale è stata presentata anche  “Piccole emozioni”  la rassegna dedicata ai più piccoli che si rinnova anche quest’anno. Una domenica al mese, infatti,  i piccoli spettatori potranno assistere sia a spettacoli tratti dalla Disney sia  da libri di narrazione per bambini, portando così avanti il progetto nato insieme all’ associazione salernitana “Saremo Alberi” che mira ad invitare i bambini alla lettura.
14349041_10211079925262369_2110302198_nAccanto ai due cartelloni della stagione teatrale ci sarà la rassegna interamente dedicata alla musica intitolata “Salerno music show”, la novità di quest’anno è che protagonisti saranno i giovani salernitani. La rassegna aprirà i battenti il 28 ottobre, e successivamente ogni ultimo giovedì del mese.  La kermesse nasce con l’intento  di supportare il teatro come fulcro della cultura, valorizzare i talenti dei tanti giovanni salernitani che molto spesso, non hanno la possibilità di esibirsi ed infine  di creare un momento di aggregazione, favorendo  l’interazione, lo scambio e la condivisione.
Un modo quindi per far avvicinare anche i più giovanni all’ ambiente teatrale grazie al tramite musicale.
 
Ai nostri microfoni la direttrice del teatro e regista della compagnia Valentina Mustaro spiega quali saranno le novità di questa stagione ed il perchè del tema scelto.

(Redazione Bussola 24)