Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Campania, trionfa il souvenir agroalimentare: i turisti riscoprono il territorio grazie alle sagre

Scritto da il

cibo mediterraneo radiobussolaL’appeal della Campania verso i turisti italiani e stranieri è sempre più legato ai sapori. Un fenomeno che fa registrare un trend in tutta Italia, come emerge da una analisi Coldiretti/Ixe’ dalla quale si evidenzia che il nostro Paese ha conquistato la leadership mondiale nel turismo. Nella nostra regione è sempre più boom di visitatori che abbinano la vacanza classica al mare con la scoperta dei territori, grazie agli attrattori turisti e all’enorme patrimonio agroalimentare, che con 468 prodotti tipici tradizionali ha il primato nazionale. Oltre a 22 prodotti alimentari certificati (Dop e Igp) a cui presto se ne aggiungeranno altri tre. A cui vanno aggiunti 4 vini DOP/DOCG, 15 DOP/DOC e 10 IGT/IGP.
Ad attrarre i turisti italiani e stranieri in visita in Campania sono le numerosissime offerte di sagre e rassegne gastronomiche a tema che costellano tutti i Comuni della regione, abbinando buon cibo, cultura e scoperta del territorio.
I dati dell’indagine ci dicono che il 70% dei turisti italiani in vacanza al mare, in montagna o nel verde durante l’estate 2016 ha scelto di visitare frantoi, malghe, cantine, aziende, agriturismi o mercati degli agricoltori per acquistare prodotti locali a chilometro zero direttamente dai produttori e ottimizzare il rapporto prezzo/qualità.
Il nostro Paese ha anche il primato “green” con quasi 50mila aziende agricole biologiche in Europa e ha fatto la scelta di vietare le coltivazioni ogm a tutela del patrimonio di biodiversità senza dimenticare i quasi ventiduemila agriturismi, i circa diecimila mercati e fattorie dove acquistare a chilometro zero direttamente dagli agricoltori di Campagna Amica, le centinaia di città dell’olio, del vino, del pane e i numerosi percorsi enogastronomici. L’acquisto di un alimento direttamente dal produttore – sottolinea la Coldiretti – è anche una occasione per conoscere non solo il prodotto, ma anche la storia, la cultura e le tradizione che racchiude dalle parole di chi ha contribuito a conservare un patrimonio che spesso non ha nulla da invidiare alle bellezze artistiche e naturali del territorio nazionale.
Se la maggioranza dei prodotti tipici acquistati vengono consumati direttamente sul luogo della vacanza negli appartamenti, nei picnic o in spiaggia, magari insieme a parenti ed amici, in molti li riportano con se al rientro a casa come souvenir: dalla mozzarella di bufala al limoncello, dall’olio extravergine di oliva al pomodoro San Marzano, dai vini al miele, dalle mele annurca ai salumi e ai formaggi.
La costruzione di itinerari turistici integrati – commenta Coldiretti Campania – sia con riferimento all’offerta turistica sia con riferimento alle aree interne e costiere può consentire un livello davvero competitivo su tutti i mercati, anche per la qualità e la professionalità degli operatori del settore. La vera strategia che occorre metter in campo è quella di facilitare il raccordo tra i vari ambiti del sistema, favorire la mobilità, promuovere l’immagine dell’intero territorio nella sua diversità.
E per far conoscere questi tesori è attiva la App farmersforyou, in versione italiana e inglese, che permette di accedere a tutta la rete di Campagna Amica, il più grande circuito europeo di vendita diretta degli agricoltori. E’ possibile scegliere gli agriturismi dove poter soggiornare nei più bei paesaggi della campagna italiana, i mercati di Campagna Amica, le fattorie, e le botteghe dove poter acquistare il vero made in Italy agroalimentare, ma anche i ristoranti che offrono menù con prodotti acquistati direttamente dagli agricoltori di Coldiretti. L’App – conclude Coldiretti –  ha un sistema di ricerca per settore, su base regionale o anche provinciale. In ogni scheda l’utente troverà informazioni riguardanti, i prodotti che si possono acquistare, una selezione delle eccellenze, la mappa per raggiungere il luogo, gli orari di apertura e chiusura, immagini e molto altro.