Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Castellabate: operazione "tolleranza zero" contro l'inciviltà

Scritto da il

castellabate-cilento-003+L’Amministrazione Comunale di Castellabate ha dato il via ad una operazione “tolleranza zero” contro la diffusa mancanza di decoro e civiltà.
L’Assessore al Turismo e alla Cultura Luisa Maiuri, intende rafforzare e intensificare i controlli attraverso l’azione della polizia locale ed applicare, relative le sanzioni previste: “Scegliere Castellabate vuol dire scegliere un luogo di incanto ed è per tale ragione che salvaguardare le regole basilari del vivere civile è la “condicio sine qua non” per uno standard di accoglienza all’altezza del prestigio che il nostro territorio ha ormai raggiunto. Educare la coscienza civica è l’obiettivo fondamentatale della stagione turistica 2016 ed un severo controllo il suo strumento di attuazione.”
In particolare, il Comune costiero intende salvaguardare il turismo, proteggendolo da atti che infangano il buon “costume”. Molti cittadini, infatti, sono soliti girare in strada coperti soltanto dal costume da bagno. Secondo l’Assessore Maiuri è opportuno coprirsi in strada e durante lo svolgimento di attività commerciali. C’è anche chi, pur rispettando un abbigliamento decoroso, non rispetta il prossimo schiamazzando e producendo inquinamento acustico al di fuori degli orari consentiti. Dall’entrata in vigore dell’operazione, infatti, chiunque dovrà rispettare il silenzio dalle 24 alle 7 e dalle 13 alle 16, abbassando il volume della voce e della musica.
L’operazione però ha ad oggetto anche alcune regole da rispettare in spiaggia, come: evitare di esercitare attività commerciali senza l’opportuna autorizzazione; tirare ormeggiare ed ancorare barche da pesca ad eccezione delle zone a ciò destinate; accedere con animali sulla spiaggia;abbandonare rifiuti, occupare con ombrelloni, sedie o altro la fascia a 5 metri dalla battigia, destinata solo al libero transito.
 
Per il dettaglio delle regole vigenti nel Comune di Castellabate si rimanda alle ordinanze sindacali n. n. 36/2006; ord. sind. n. 15/2012; ed alla LR 17 del 2001 riguardante le modalità di fitto per case ed appartamenti per vacanze
L’amministrazione comunale intende perciò continuare il progetto di Ospitalità Trasparente per sensibilizzare cittadini e turisti alla legalità e ostracizzare i fitti selvaggi.