Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

"Alburni in Musica": gran concerto con gli amici di Matteo Saggese – INTERVISTA

Scritto da il

LOCO IRONICO- MATTEO SAGGESE & JOE CANG (1)
ALBURNI IN MUSICA 2016
Il musicista-producer Matteo Saggese raduna a Sicignano grandi nomi della musica, Phil Manzanera, Loco Ironico, Peppe Servillo, Mauro Di Domenico
Il 21 luglio alle ore 21,00 a Sicignano degli Alburni (Sa) in piazza Umberto I, il gran-concerto voluto da Matteo Saggese
Tutto in una sera: Un vero e proprio raduno di amici-musicisti che Matteo Saggese, pianista salernitano che vive a Londra da circa trenta anni, ha voluto portare nella sua terra d’ origine. Affermato compositore e produttore artistico – lo ricordiamo per aver collaborato tra gli altri con Celine Dion, il Divo, Zucchero e Pino Daniele – presenterà in anteprima assoluta italiana “Carpe Afternoon” l’ album realizzato nel suo studio di Sicignano insieme al cantante britannico Joe Cang (Asward e Scritti Politti). Album registrato da una leggenda, l’ingegnere del suono Jerry Boys (Buena Vista Social Club,The Beatles e altri). Insieme sono i “Loco Ironico”: Musica raffinata per palati fini, suoni caldi da gustare a ritmo di bolero, immersi in atmosfere jazz e blues, in compagnia di un buon whisky. Con loro un ospite d’eccezione: Phil Manzanera, chitarrista britannico dei Roxy Music, produttore di David Gilmour e dei Pink Floyd, che ha lavorato tra gli altri con Steve Winwood e Brian Eno. Ad accompagnarli, anche il batterista percussionista Danny Cummings che ha collaborato con i Dire Straits, Paul McCartney e George Michael. Durante la serata un altro nome illustre, Peppe Servillo che con “Italian Portraits” farà un omaggio alla canzone d’autore. Con loro sul palco anche il chitarrista Mauro Di Domenico che regalerà al pubblico qualche chicca, tra cui un brano che Morricone ha composto per lui. Quasi tre ore di musica con la M maiuscola con gli artisti che si alterneranno sul palco in nome della loro amicizia e non è escluso qualche altro “amico-ospite” a sorpresa.
L’apertura è affidata a I Briganti e i Bottari degli Alburni, una nota coerente con l’idea di Matteo Saggese: Un ritorno alle origini e il suo contributo personale in musica a una terra di per sé già bellissima. Molto più di un concerto, un incastro di emozioni, suoni e colori raccolti in una scenografica naturale, quella dei monti Alburni.
L’intervista a Matteo Saggese andrà in onda nell’Gr di Radio Bussola 24 delle 19.