Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Pontecagnano, ultimato il restyling di via Pertini: c'è anche la pista da jogging

Scritto da il

Via Pertini_2 pontecagnanoUltimati i lavori di riqualificazione di via Sandro Pertini in località Sant’Antonio di Pontecagnano Faiano.
L’intervento rappresenta un nuovo e importante riscontro alla programmazione dell’Amministrazione guidata dal Sindaco Ernesto Sica per la popolosa area cittadina.
 
 
 


 
Via Pertini pontecagnano“Abbiamo garantito un totale restyling dell’importante arteria” conferma l’Assessore ai Lavori pubblici e alla Manutenzione Mario Vivone. “Il progetto iniziale di bitumazione – dichiara ancora – è stato, infatti, ampliato e complessivamente migliorato con una grande azione di riqualificazione. Siamo davvero soddisfatti in quanto l’intervento favorirà maggiori condizioni di decoro e più sicurezza per un sistema viario che presto si congiungerà al nuovo sottopasso di via Conforti e, a seguire, sarà supportato anche dal sottopasso di via Colombo”.
Attraverso l’esecuzione dei lavori, insieme al rifacimento del manto stradale e della segnaletica, sono stati realizzati un nuovo spartitraffico, una nuova rotatoria, il potenziamento dell’impianto di pubblica illuminazione, la creazione di una corsia pedonale e ciclabile e di rampe per facilitare la circolazione di persone diversamente abili, l’adeguamento della rete di raccolta delle acque bianche e delle acque grigie. Circa 100mila euro l’importo dell’intervento. 


Via Pertini_3 pontecagnano
“Sempre in alcune aree, tra cui via Amina, di Sant’Antonio – aggiunge l’Assessore Vivone – provvederemo al rifacimento del manto stradale e dei marciapiedi. Inoltre in via Pertini, grazie al cospicuo finanziamento pari a 1.147.292,46 euro della Regione Campania che ha pienamente recepito le nostre istanze, garantiremo il recupero e la razionalizzazione di 48 alloggi di edilizia residenziale pubblica attraverso l’adeguamento sismico delle strutture, l’efficientemente energetico, l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’impermeabilizzazione delle superfici di copertura”.