Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Playout, il Lanciano giocherà all'andata con due elementi in meno

Scritto da il

imageSe la giustizia sportiva non stravolgerà ancora la classifica (in maniera rilevante), sarà il Lanciano l’avversario granata nei playout il 4 e l’8 giugno. I frentani si presenteranno alla gara d’andata al Biondi senza due elementi: sia il talentuoso Di Francesco che l’ex di turno Giandonato, infatti, sono stati espulsi ieri a Livorno e dunque saranno squalificati per un turno dal giudice sportivo. Come è noto, tali squalifiche sono da scontare nei playout. Tira invece un sospiro di sollievo la Salernitana, che ieri sera aveva in campo alcuni diffidati pesanti come Zito e Odjer: nessuno dei due fortunatamente è finito sul taccuino del signor Pezzuto (anche se nella ripresa il ghanese ha seriamente rischiato con un intervento nel cerchio di centrocampo su Barella, graziato dall’arbitro), dunque le ammonizioni saranno completamente azzerate. In soffita il pericolo diffida, anche se Menichini dovrà rinunciare a Chris Oikonomidis, che dovrà rispondere alla convocazione della nazionale australiana per il tris di amichevoli da sostenere a cavallo tra fine maggio e inizio giugno contro Inghilterra e Grecia (clicca qui per leggere l’articolo), a meno di trattative con la federcalcio oceanica che possano consentire un rientro anticipato dell’ex laziale. Staremo a vedere.
In casa Lanciano mister Maragliulo guarda avanti e prova a vedere il lato positivo dello slittamento dei playout, confidando nella giustizia affinchè possa tenere negli spareggi la sua squadra. “Mi sembra un po’ limitativo dire che l’episodio sia soltanto quello del rigore. Abbiamo giocato con grande intensità assieme al Livorno. Siamo andati ai playout ma non eravamo venuti al Picchi per pareggiare la partita. Dopo il primo tempo ci siamo trovati con un piede in Lega Pro, i ragazzi sono stati eccezionali nella ripresa, nel finale poteva succedere di tutto – ha dichiarato il tecnico dei frentani nella sala stampa dello stadio Picchi dopo il 2-2 ottenuto dai suoi – Preoccupazione? Non da parte nostra, se ne dovrà occupare la società ce continuerà il lavoro che sta facendo. Sul campo abbiamo dimostrato di volerci salvare a tutti i costi, la squadra è pronta, avremo qualche giorno di tempo in più e cercheremo di caricare al meglio le batterie in vista della gara contro la Salernitana. Ormai ci siamo abituati a penalizzazioni e cose del genere, è una cosa con cui conviviamo da mesi. Se è per questo anche preparare questa partita in un clima del genere non è stato semplice”.
www.solosalerno.it