Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Il magico Borgo di Terravecchia diventa approdo di turisti ed artisti

Scritto da il

13271432_1149863641945_835291468_oIeri mattina, alle 10:30, nella sala conferenze dell’EPT di Salerno, si è tenuta la conferenza stampa per la presentazione dell’evento “Sensazioni, profumi e sapori al Borgo”, che avrà luogo, per la sua prima edizione, nel sito storico di Terravecchia (Giffoni Valle Piana). All’incontro sono stati presenti Carlo Sica e Mimma Cafaro, rispettivamente presidente e direttore del Borgo di Terravecchia, il commissario del Comune di Giffoni Valle Piana, Maria Santorufo ed il commissario dell’EPT, l’architetto Angela Pace. L’iniziativa si terrà negli ultimi weekend di maggio, ed è volta alla promozione del territorio picentino da poco restaurato. “Il nostro borgo è una struttura ricettiva, che può accogliere fino a ottanta persone”: queste le parole con cui la dottoressa Cafaro spiega la sinergia tra abitazioni, attività e turismo del luogo. Le case d’epoca, infatti, saranno aperte ai visitatori che potranno usufruirne durante gli appuntamenti. Nello specifico le giornate di sabato saranno dedicate alle scuole: studenti ed insegnanti potranno avvalersi di visite guidate ed escursioni organizzate. Domenica 22, la meravigliosa cornice medievale ospiterà mercatini ed esposizioni d’erbe e fiori. Domenica 29 sarà trattato il tema della “slow food education”, filo conduttore della manifestazione volta al benessere. Direttamente dalle cucine del borgo saranno offerte degustazioni di prodotti tipici locali: olio, nocciole e liquori. In mattinata, inoltre, è in programma il Convegno “Vivere green: dal cibo alla cura di sè”, in cui interverranno esperti del settore, come la nutrizionista Lucia Salerno, la professoressa De Falco della facoltà di Farmacia, ed il professore Enzo Ferrari dell’Istituto Alberghiero, affiancato dai suoi studenti. Non poteva mancare in quest’occasione una vetrina dedicata interamente all’arte e alla musica: saranno presenti rinomati ceramisti come Vittorio di Pasquale, il coro d’argento con la sua musica partenopea, la compagnia del teatro di Giffoni, i 140 figuranti del presepe vivente, ed un estratto del Musica Vincent. E’ opportuno ricordare il supporto e l’ausilio tecnico di moltissime associazioni per questo progetto, che hanno voluto omaggiare le bellezze nostrane e la natura sentieristica dell’antico sito di Terravecchia.

(Diletta Pagano)