Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

"Schiapoli": al Complesso di Santa Sofia installazione multivisiva della nuova schiavitù con foto da Idomeni

Scritto da il

locandina SCHIAPOLIDomani, sabato 30 aprile, alle ore 21,00 nella cornice del Complesso di Santa Sofia, a Salerno, verrà presentato “Schiapoli”.
La performance, che chiude le celebrazioni per il 25 aprile, (quest’anno il tema predominante è stato “l’accoglienza e la solidarietà internazionali) organizzata dall’ANPI, Laboratorio Teatrale LAB, ARCI-mumble rumble, nell’ambito della Mostra Resistenze –Storie, sogni, Memorie di Donne e Uomini, comprende un installazione multivisiva, su tre livelli di profondità dove verranno proiettate le fotografie di Bledar Hasko scattate al confine greco-macedone di Idomeni.
Negli spazi tra i livelli il critico d’arte e performer Marcello Francolini e lo scrittore Mauro Francolini metteranno in scena una meta-narrazione sulla condizione del viaggio forzato come esperienza condivisa dalla maggior parte dei popoli mediorientali.
La performance vuole mettere il punto sulla creazione di una nuova solidarietà in ambito internazionale, e cerca di mettere in luce la condizione contemporanea della nuova schiavitù, che si sviluppa a partire da una creazione di una zona extra territoriale al di fuori di qualsiasi legalità, un limbo dove tenere in permanente galleggiamento persone senza più identità.
Fotografo:Bledar Hasko
Artista: Antonella Pagnotta
Curatore : Marcello Francolini (critico d’arte)
Ideazione e allestimento: Ass. Corpo Comune
Performer: Marcello Francolini, Mauro Francolini
Installazione: opere- scultura le Guerriere di Antonella Pagnotta
Proiezioni: Fotografie + video-documentario su Idomeni.
Durata: 30 minuti