Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Salernitana-Livorno, prove intense di 4-4-2

Scritto da il

imageProve intense di 4-4-2 e seduta di rifinitura prevista per domattina (10:30 al Volpe, porte chiuse) che chiarirà gli ultimissimi dubbi a Leonardo Menichini in vista del decisivo incontro di domenica col Livorno. Stamani il gruppo s’è allenato nel chiuso dell’Arechi: esercitazioni tattiche, partitina e prove su palla inattiva per Coda e compagni. La nota più lieta è rappresentata dai recuperi di Moro e Odjer, che torneranno titolari dal primo minuto a centrocampo con l’ala destra Gatto (favorito su Nalini, che non ha abbastanza benzina nelle gambe per partire dal 1′ e subentrerà nella ripresa, molto probabilmente) ed Oikonomidis spostato sulla sinistra a completare il reparto. Out Zito, che rischia addirittura di restare fuori dai 18 per motivi fisici: l’ex irpino, infatti, oggi ha abbandonato anzitempo il rettangolo di gioco a causa di un leggero risentimento muscolare al flessore sinistro dopo un brusco movimento e domattina si sottoporrà ad accertamenti. Filtra abbondante ottimismo, però, sulle sue condizioni.
Posto che in attacco Menico tornerà alla coppia Coda-Donnarumma, in difesa il trainer nutre ancora leggeri dubbi: Bernardini, ex di turno, è certo di un posto da titolare e dovrebbe essere affiancato da un altra vecchia conoscenza dei livornesi, ovvero Empereur (una presenza in amaranto lo scorso anno). Il brasiliano sta bene, sta dando una certa continuità di rendimento e potrebbe essere preferito a un bagadur che risente ancora degli acciacchi delle scorse settimane (vedi sostituzione di martedì sera nel corso del match col Vicenza). Grande e solito ballottaggio a sinistra, con Menichini che alterna sia Franco che Rossi nelle prove e soltanto domani prenderà una decisione definitiva su chi sarà il cursore mancino. A destra dovrebbe tornare titolare Colombo, che ha smaltito i problemi fisici, in luogo di Ceccarelli che non sarà convocato: occhio, però, alla candidatura anche di Alessandro Tuia che col Vicenza ha fornito una buona prestazione, da capitano, e potrebbe rappresentare una carta a sorpresa sulla destra per stare più bloccati e coprirsi maggiormente lì dove sarà Gatto a dover attaccare con costanza. Anche in tal caso Menichini si riserva di riflettere per 24 ore, poi dovrà scogliere i dubbi.
www.solosalerno.it