Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Studenti in piazza per la XXI giornata della Memoria

Scritto da il

corteocorteo 2corteo 3
Ponti di memoria, Luoghi di impegno”.
È questa la frase scelta dai tanti attivisti di “Libera, Associazione contro le Mafie” per presentare la XXI Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie che, quest’anno, si svolgerà nella città di Messina e in contemporanea in moltissime altre piazze d’Italia.
Il 21 Marzo, infatti, come ogni anno, a partire dalla rete di Libera, verranno costruiti momenti collettivi e condivisi tra le associazioni, gli studenti e i cittadini tutti per ricordare nome per nome tutti gli innocenti morti per mano delle mafie e rilanciare l’impegno concreto dei gesti e delle parole contro la malavita. Quello che si andrà a vivere non è un momento di vuota commemorazione, ma presa coscienza totale dell’importanza della memoria come strumento di partenza per un rilancio della lotta alla criminalitàorganizzata e dell’impegno dei piccoli gesti per il cambiamento.
Il 21 Marzo diventa, in questo modo, una data fondamentale per rendere memoria e impegno un binomio inscindibile per ogni cittadino che con il corpo, i gesti, le parole e il pensiero si fa primo veicolo del prima citato cambiamento. Cambiamento che non è proprio della data in sé, ma si delinea nei cento passi verso il 21 Marzo accompagnati, in questi giorni, da numerose iniziative di avvicinamento aventi lo scopo di sensibilizzare rispetto alla tematica della legalità e alzare una ventata d’impegno e coscienza collettiva.
La giornata del 21 Marzo verrà vissuta intensamente in numerose piazze d’Italia nelle quali si marcerà in nome della legalità e della giustizia sociale e ci si fermerà, in un momento di lettura collettiva (in contemporanea alle ore 11) per ricordare tutte le vittime innocenti delle mafie, far risuonare i loro nomi e ricordare storie e vissuti.
Messina sarà la piazza principale, ma non l’unica. Anche a Salerno, infatti, ci saranno momenti di condivisione e partecipazione organizzati dal presidio territoriale di Libera insieme a numerose realtà associative, studenti e liberi cittadini.
Le scuole salernitane, infatti, in adesione aderiscono alla manifestazione  in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, sfilando nelle piazze del centro. Omertà, responsabilità, bellezza, dignità, riscatto. Sono le parole chiave usate dalle decine di scuole nel loro percorso di avvicinamento. Migliaia di studenti salernitani si sono adoperati per dare un prezioso contributo, sfilando nel lungo corteo organizzato da Libera – Associazioni, nomi e numeri contro le mafie.
Nel concreto ci sarà un corteo, partito alle 9 da Piazza Vittorio Veneto (nei pressi della stazione), riunitosi alle 11 in  Piazza Portanova. Al termine della manifestazione verranno letti i nomi delle vittime innocenti delle mafie.
Dal nazionale al territoriale si costruiranno, dunque, ponti reali di impegno che colleghino i cittadini in una rete di legalità e verso la costruzione di quelle comunità che, sempre più spesso, la malavita ha messo in discussione in nome degli interessi dei pochi, dell’omertà, dell’individualismo più becero e dell’illegalità. Per questo motivo, oltre alla manifestazione centrale del 21 Marzo, numerose sono le iniziative (I 100 Passi verso il 21 Marzo) che stanno precedendo il corteo. Da Salerno centro passando per la periferia fino a giungere ai territori limitrofi, la rete si allarga sempre di più e avvolge di memoria, impegno e legalità tutti.
“Ponti di memoria,luoghi di impegno” non è solo lo slogan che accompagna questa giornata, ma diventa pienamente cambiamento, memoria e impegno. Perché come diceva Mario Rigoni Stern la memoria è fondamentale perché si ferma nel ricordare la scadenza di una data, ma è qualche cosa di più, che dà molto valore alla vita.