Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Con false identità sui social, ricatti hard alle vittime

Scritto da il

Facebook-radiobussolaNel buio delle chat dei social network si nasconde spesso un criminale. La denuncia arriva dal quotidiano La Città oggi in edicola. Circa 150 sono i minori che cadono nella “rete” dell’estorsione sessuale. Dietro le foto di giovani di bell’aspetto, usate come biglietto da visita per adescare deboli prede, si nascondono uomini maturi che, una volta ottenuto il materiale pedo-pornografico ritraente le vittime, obbligano le ingenue prede a farsi consegnare, sotto ricatto, soldi o effetti personali di valore. Un vero e proprio meccanismo di estorsione ai danni, non solo di minori, ma anche di adulti. Secondo i dati riportati dal Dirigente della Polizia postale della Campania, circa 400 sono i salernitani caduti nel ricatto economico.