Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Giornata della Memoria: Salerno non dimentica – TUTTI GLI EVENTI IN PROGRAMMA

Scritto da il

download (4)Si celebra oggi, 27 gennaio, la Giornata della Memoria per commemorare le vittime dell’Olocausto. Proprio nella giornata di oggi, nel 1945, le truppe dell’Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz. Molte le celebrazioni nazionali ed internazionali per ricordare la Shoah, anche a Salerno e in provincia.
Alle 19.30 l’Associazione culturale Art.Tre celebrerà la Giornata della Memoria con la lettura scenica di Marilina De Caro e Marianna Esposito di alcuni capitoli del libro “Lasciami andare, madre” di Helga Schneider. L’Associazione Coordinamento Solidarietà e Cooperazione presenterà poi il video “Qui non ho visto nessuna farfalla” e un’installazione artistica di  Patrizia e Tiziana Giannattasio supportati da un intervento musicale del maestro Peppe Palladino concluderà la serata.
Alle 20, invece, il Forum dei Giovani di Scafati dedica una proiezione speciale per la Giornata della Memoria. Il film scelto per l’occasione è “In darkness” che racconta la storia di un operario fognario che durante l’occupazione nazista nascose tra le fogne diverse famiglie ebree in cambio di denaro. La visione dello spettacolo è ovviamente gratuita.
Anche il  Museo della Sbarco di Salerno vuole ricordare per non dimenticare mai l’eccidio degli ebrei. Alle 20.15 il museo ospiterà lo spettacolo “Di sola andata”con gli studenti del conservatorio “Martucci”, per la regia di Andrea Carraro e le musiche di Giancarlo Turaccio. La visione è vietata ai minori di 14 anni.
Anche il Movie Days ricorda la Shoah. Nel corso del primo appuntamento delle giorate di cinema targate Gioffoni Experience, domani a partire dalle 9.30 nella Sala Truffault, centinaia di studenti campani saranno coinvolti nel racconto di Tullio Foà su uno dei moduli più tristi della storia contemporanea.“Ai giovani studenti – spiega Foà – racconterò quegli anni che sono stati terribili. Ho impresso nella mente il senso dell’allontanamento dagli altri bambini, il peso della discriminazione.  Ho scoperto, purtroppo, sin da piccolo cosa significa il dolore e la perdita. Gli studenti devono sapere per fare in modo che atrocità come queste non capitino mai più”.
Anche Cetara ricorda la Shoah. Domani alle 11 la sala polifunzionale “Benincasa” ospiterà un incontro sul tema “I Sommersi e i Salvati” con Valeria Di Capua, testimone della retata degli ebrei di Roma del 16 ottobre del 1943. All’incontro parteciperà anche Angela De Vivo Benincasa che conobbe a Cetara Settimia Spizzichino, sopravvissuta ai lager nazisti. “E’ il nono anno che la nostra amministrazione organizza un evento per ricordare il martirio degli ebrei italiani, un contributo sentito affinché queste tragedie non si verifichino mai più”, queste sono state le parole del sindaco Squizzato.
(Ramona Buonocore)