Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

L'identikit di Luca Ceccarelli, esperto terzino destro entrato nei granata

Scritto da il

Ceccarelli-radiobussolaLa Salernitana non devia dalla strada dell’esperienza e della fisicità ed inserisce nel suo organico il difensore polivalente Luca Ceccarelli, calciatore trentatreenne (li compirà a marzo) prelevato in prestito dal Bologna con cui era legato da un altro anno di contratto. Il terzino romagnolo è arrivato ieri sera in città e stamattina s’è presentato ufficialmente ai compagni, partecipando all’allenamento a porte aperte all’Arechi. Il valore del neo granata, certificato dalla lunga militanza in una squadra blasonata come il Cesena, non si può assolutamente discutere. A destare qualche preoccupazione, che potrà essere spazzata via solo dalle prestazioni prodotte sul terreno di gioco, è soprattutto l’assenza dall’impegno agonistico da circa sette mesi, considerato che la sua ultima apparizione risale al giugno scorso contro il Pescara, gara di ritorno della finale playoff del campionato cadetto. Per quel che concerne le caratteristiche tecniche, tattiche, fisiche, temperamentali e mentali dell’ex felsineo, si può invece tranquillamente parlare di un innesto mirato ed in grado di rendere più solida la fase difensiva granata. E non solo, perchè Ceccarelli rappresenterà per Torrente anche un jolly multifunzionale, una pedina da poter muovere lungo lo scacchiere tattico e grazie alla quale limitare le problematiche legate al numero contenuto di atleti ”over” all’interno dell’organico.Egli infatti può svolgere diversi ruoli e sembra essere l’interprete giusto per il duplice spartito tattico (3-5-2; 4-3-3) su cui l’allenatore costiero probabilmente svilupperà il suo lavoro nel girone di ritorno. All’interno del primo sistema di gioco, Ceccarelli può agire da centrale difensivo di destra e da esterno intermedio sulla stessa fascia. Doppia funzione che può garantire anche all’interno del ‘4-3-3′, perchè alla naturale predisposizione ad agire da esterno basso di destra, egli può, come del resto ha già fatto lo scorso anno, adattarsi in caso di emergenza anche da interno sulla stessa ‘catena’. Struttura fisica massiccia ma non penalizzante dal punto di vista della rapidità, personalità e grinta da vendere, il neo granata è elemento che sa svolgere la doppia fase agendo da laterale basso ed intermedio, e in grado di disimpegnarsi in marcatura e in proposizione offensiva quando recita all’interno di una retroguardia impostata su tre centrali difensivi. Dato da non sottovalutare è anche la sua discreta pericolosità sulle palle inattive (sette reti in carriera). Così come importanti sono i tanti assist, sotto forma di cross provenienti soprattutto dalle corsie esterne, forniti ai compagni. Se Ceccarelli, come si augurano i tifosi granata, è atleticamente pronto, mentalmente motivato ed agonisticamente ancora affidabile, la Salernitana potrà contare su un calciatore carismatico, tecnicamente valido e utile dal punto di vista tattico. Non resta altro da fare che attendere il responso del terreno di gioco.

www.solosalerno.it