Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

La Salernitana ingaggia Ronaldo Pompeu Da Silva

Scritto da il

Ronaldo-radiobussolaDopo l’interessante colpo Zito, calciatore sottratto ad una discreta e qualificata concorrenza, la Salernitana realizza un’altra operazione di mercato da prima fascia ingaggiando il forte centrocampista centrale Ronaldo Pompeu Da Silva. Il ragazzo, brasiliano classe ’90 prelevato dall’Empoli via Lazio, giunge a Salerno lasciando alle sue spalle un corposo numero di compagini desiderose di inserirlo nel proprio organico. Unici dubbi legati alla tenuta fisica: nel novembre 2014 è stato vittima della rottura del legamento crociato anteriore quando indossava la casacca della Pro Vercelli, incidente che l’ha costretto a 5 mesi di stop nel campionato scorso, sebbene si sia poi ripreso del tutto. Nell’anno solare 2015, tra i postumi dell’infortunio e un ruolo marginale a Empoli, il giocatore ha disputato solo 8 partite. Ma tecnicamente non si discute e la carta d’identità è a suo favore. Finalmente, è il caso di dire, la società di patron Lotito abbandona il letargo e rianima la tifoseria granata, la quale adesso attende con maggiore fiducia il completamento della rosa ed i ventuno appuntamenti del girone di ritorno che dovranno consentire alla squadra di conservare la cadetteria. Le caratteristiche tecnico-tattiche di Ronaldo sono ben definite e lasciano poco spazio all’immaginazione. Egli, infatti, è il classico regista che ama giocare a testa alta, governare la manovra con personalità alternando gioco corto e lanci calibrati in grado di attivare i compagni protesi alla ricerca della profondità. Un classico uomo d’ordine, mai banale e timoroso quando si tratta di conferire linearità ed incisività alla fase attiva della squadra. Calciatore dotato inoltre di un ottimo tiro, sia con palla in movimento sia sfruttando punizioni a ridosso dell’area di rigore avversaria. Le sue lucide geometrie rappresenteranno una vera e propria manna calante dal cielo per attaccanti ed esterni impegnati ad accompagnare l’offensiva corale. Non è esattamente un cursore, un elemento che ama attaccare lo spazio ed essere aggressivo sui facitori di gioco rivali, ma possiede intelligenza tattica e temperamento per presidiare ordinatamente la zona centrale della mediana di sua competenza. In tal senso, pertanto, difficilmente Torrente gli chiederà di fungere da mezz’ala, così come improbabile appare un suo utilizzo da trequartista; fermo restando che il ragazzo, in virtù del carisma e della tecnica che lo accompagnano, può tranquillamente adattarsi in caso di emergenze dettate da squalifiche ed infortuni. La Salernitana che dovrà recitare da protagonista comincia a prendere forma, incrementando sensibilmente il suo tasso qualitativo. Adesso sarà importante regalare a Torrente anche qualche calciatore dotato di dinamismo, fisicità e continuità atletica, per consentirgli di schierare in campo una formazione intraprendente dal punto di vista offensivo ma sempre tignosa ed equilibrata quando dovrà fronteggiare gli attacchi altrui.

www.solosalerno.it