Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Terrorismo, Parigi e Bruxelles ripartono: le testimonianze di due giovani salernitani – AUDIO

Scritto da il

  Torre Eiffel, simbolo di Parigi  – Atomium, simbolo di Bruxelles

Torre Eiffel - simbolo di Parigi  Atomium - simbolo di Bruxelles

Parigi e Bruxelles: capitale della Francia e capitale del Belgio, nonché dell’Unione Europea. Due città che hanno vissuto e stanno vivendo momenti di paura, angoscia. Terrore. Ecco, tutto nasce dal terrore, da un attacco terroristico senza precedenti – lo sapete – che ha assediato Parigi, a meno di un anno dalla strage di Charlie Hebdo, nella notte del 13 novembre scorso, quando un commando di attentatori kamikaze ha colpito sei volte in 33 minuti, sparando all’impazzata sulla folla, in strada e nei locali, in particolar modo al Teatro Bataclan, soprattutto fra giovani che stavano
trascorrendo il venerdì sera fuori casa. Un attacco di terroristi
senza precedenti in Francia: almeno 129 i morti e oltre 300 feriti, alcuni ancora in gravissime condizioni. Bruxelles, da sabato scorso, è stretta nella morsa della minaccia grave e imminente di un attacco terroristico.
RadioBussola 24 fornisce le testimonianze di due giovani salernitani, trapiantati uno a Parigi, l’altro a Bruxelles, per conoscere, più da vicino, come si sta cercando di tornare a vivere una vita tranquilla.
In collegamento via Skype, da Parigi, c’è Luigi d’Annibale, 24 anni, Business Developer di una multinazionale che produce computer. Da Bruxelles, c’è Pierangelo Di Lascio, 27 anni, che si occupa di Affari Esteri per le Istituzioni Europee.
Ascolta l’intervista (parte 1):
 di NICO CASALE