Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Primo giorno di scuola per 168mila studenti a Salerno e Provincia.

Scritto da il

scuola2

Sono circa 168mila gli studenti di Salerno e provincia che da questa mattina hanno ripreso le attività didattiche dopo la pausa estiva. Ad accoglierli in classe saranno 13.222 insegnanti. Tante le novità e ancora criticità per l’avvio della Buona Scuola, la riforma voluta fortemente dal Presidente Del Consiglio, Matteo Renzi. La carenza del personale ATA e le emergenze legate all’edilizia scolastica non mancano di assillare presidi e studenti.

A Salerno e provincia sono 63 i nuovi presidi assegnati il 1° settembre scorso dalla direzione scolastica regionale dopo lo sblocco tanto atteso del concorso 2011 bloccato da una incredibile serie di ricorsi in sede giudiziaria. Non mancano le scuole (27 tra Cilento, Vallo di Diano e Policastro) che dovranno affidarsi anche quest’anno a un reggente.

Non sono mancati gli auguri di un buon inizio scolastico del Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che in un post su Facebook ha voluto rivolgere agli studenti, alle famiglie, al personale docente, amministrativo e di servizio i migliori auguri per un proficuo e sereno anno scolastico 2015-2016. “La Regione Campania – ha affermato De Luca –  è impegnata quotidianamente per migliorare la qualità delle strutture e dei servizi, per garantire un’offerta scolastica adeguata ed in grado di valorizzare le doti degli alunni e la professionalità dei docenti”.

Il Sindaco f.f. di Salerno, Enzo Napoli, questa mattina, ha preso parte all’apertura dell’anno scolastico alla scuola Gatto di via Gaeta, mentre proprio in questi minuti, a Sarno, taglio del nastro della nuova sede dell’istituto professionale per l’agricoltura, guidato dal preside AlessandroTurchi. Alla cerimonia presenti il proweditore, Renato Pagliara, e il presidente della Provincia nonché sindaco di Sarno, Giuseppe Canfora.

 

Interessante l’iniziativa messa in campo dal Codacons, l’Associazione dei Consumatori, a sostegno delle famiglie che ogni anno combattono contro il caro libri. Si chiama “Libri Gratis” e consente a studenti e cittadini di scambiarsi o regalare libri di testo usati. Collegandosi al sito internet  www.codacons.net/librigratis chiunque può pubblicare inserzioni nell’apposito forum, specificando il testo che si intende cedere o quello che si sta cercando.


Leggi