Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

In 10 arrendersi mai

Scritto da il

Poteva essere la seconda vittoria consecutiva, poteva essere la partita della piena maturità della squadra, poteva essere ma non è stato. Brescia Salernitana ha messo in evidenza i difetti della squadra, seppure d’altro canto ha anche fatto capire che la squadra resta con la testa in campo per tutti e 90 i minuti. Difesa e centrocampo, questi i problemi della squadra già evidenziati in casa contro l’Avellino e usciti di nuovo allo scoperto in trasferta.bresciasalernitanaradio Il giallo preso da Moro nei primi 4 minuti dell’incontro peserà nell’economia della gara, infatti l’ex Empoli si procura il secondo giallo nel secondo tempo e la squadra è costretta in 10 con un Brescia arrembante. Non solo l’espulsione di Moro pesa sul pareggio dei granata ma anche la prestazione di Strakosha, incerta sulle uscite e anche su diversi tiri delle rondinelle, si veda il primo gol di Morosini. Difesa ma anche centrocampo, la squadra che per entrambe le frazioni non riesce ad aggredire, costretta spesso nella propria metà campo. Difetti ma non solo, nel pareggio di Brescia si legge una buona tenuta mentale, nel non demordere seppur in svantaggio e con l’uomo in meno, una voglia di segnare che per poco non permette ai ragazzi di Torrente di espugnare il Rigamonti. Sui singoli c’è ben poco da dire che non si sia già detto la scorsa settimana contro gli irpini, ad un Gabionetta rinato, che prima mette sulla testa di Schiavi il pallone dello 0 ad 1 e poi segna in modo spettacolare il 2 a 2, fa da contraltare un Coda ancora fuori condizione, che si divora il gol dello 0 a 2 praticamente a tu per tu con Minelli, estremo difensore del Brescia. Ora però il Rigamonti è lontano davanti c’è di nuovo l’Arechi pronto ad accogliere sabato prossimo la sfida contro lo Spezia, che domani sfiderà in casa il Pro Vercelli. Il punto di Brescia sarà un punto guadagnato o due punti persi? Solo il campionato potrà dirlo al momento godiamoci una Salernitana non bella ma che comunque non s’arrende.