Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Salernitana – Pisa: le possibili formazioni

Scritto da il

salernitana-radiobussola

SALERNITANA (4-3-3): Strakosha; Colombo, Lanzaro, Tuia, Franco; Moro, Pestrin, Bovo; Russotto, Eusepi, Gabionetta. A disp: Liverani, Ronchi, Bocchetti, Pollace, Trozzo, Schiavi, Perrulli, Sciaudone, Grillo, Calil, Troianiello, Martiniello. All: Torrente.

PISA (4-1-4-1): Bracci; Golubovic, Rozzio, Lisuzzo, Polverini; Caponi; Peralta, Ricci, Provenzano, Starita; Montella A disp: Adornato, Giacobbe, Benga, Forgacs, Bracci, Losi, Bartolini, Benedini, Gianardi, Micchi, Giannarelli, Maresca. All: Favarin.

Arbitro: Sacchi di Macerata (Prenna/Fiore, IV Proietti)

Si ricomincia. Sarà pure Coppa Italia ma la fame di calcio è tanta, come la voglia di vedere all’opera, da parte dei tifosi, la nuova creatura di mister Torrente. Stasera (ore 20:45) all’Arechi si vedranno i primi sprazzi di 4-3-3 plasmato in ritiro dal tecnico ex Genoa, che per l’occasione dovrà fare a meno dell’acciaccato Trevisan e dell’infortunato di lungo corso, Nalini. Solo panchina per gli ultimi arrivati, ovviamente, sebbene (chi più, chi meno) abbiano comunque svolto allenamenti finora: Troianiello con un preparatore personalizzato, Schiavi e Sciaudone col Catania che ha però iniziato in netto ritardo la preparazione. L’appuntamento, per la verità, è alle 19:30 con la presentazione della squadra. L’Arechi si colorerà di granata già dalle 19, insomma. Inizialmente panchina per Calil, spazio al tridente Gabionetta-Eusepi-Russotto lì davanti, con l’ingresso dell’ex Crotone già pianificato per la ripresa in cui Torrente potrebbe concedere riposo ad Eusepi, dirottando Caetano nel ruolo di falso nueve che l’anno scorso lo rese re dei gol granata, oppure sostituire un centrocampista e portare il modulo al 4-2-3-1. Calcio d’agosto, si vuol pur sempre passare il turno ma facendo anche qualche esperimento. In mediana la diga sarà composta da Moro, Pestrin e Bovo, col quartetto Colombo-Lanzaro-Tuia-Franco a proteggere le porta di Strakosha. Sarà la prova del nove per il giovane portiere albanese, giunto alla Salernitana con l’etichetta del talentino “da giudicare sotto il muro della curva sud”. Eccola, la prima chance. Torrente porterà con sè in panca ben 12 elementi, come il regolamento di coppa consente, allineandosi a quello della massima serie. Il Pisa di Favarin arriva a Salerno con pochi uomini, un mercato non ancora decollato e tanti giovani di belle speranze. La società toscana sta subendo una forte contestazione da parte dei suoi tifosi ed è addirittura in silenzio stampa. All’Arechi, guidati dall’ex di turno Montella, i nerazzurri proveranno a far bella figura dinanzi alla neopromossa in B.

www.solosalerno.it