Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Al via domani l'HMP2015 Festival

Scritto da il

Foto Smoove & TurrelTutto pronto per la VI edizione di HMP2015 Festival, la manifestazione musicale messa in piedi dall’associazione omonima, Hub Music Project, composta da Nino La Torre, Gianluigi Palamone, Alfredo Siniscalco e Toto Valitutti.

Ospiti d’eccezione della serata inaugurale, saranno gli Smoove & Turrell, gruppo new soul – funk di Newcastle (Uk). La band ha scelto Salerno come prima data al sud Italia di questa lunga tournee – lancio per promuovere il suo terzo album “Broken Toys”, uscito per la Jalapeno Records.

L’appuntamento è presso il Complesso Monumentale dello Spirito Santo di Capriglia – Pellezzano (ore 22). Dopo aver toccato diverse prestigiosi luoghi salernitani, Hub Music Project ha deciso, grazie all’accordo con l’amministrazione comunale, di tornare a casa, lì dove tutto sei anni fa ebbe inizio. La costruzione (forse) medievale, ex convento degli Agostiniani di Collereto, oggi totalmente restaurato ad opera del comune, si offre come uno dei luoghi più suggestivi e pregni di storia, dove dar vita ad eventi culturali di ampio respiro.

Il live avrà inizio alle 22, l’incasso della serata sarà interamente devoluto alla Mensa dei poveri di San Francesco di Salerno.

Pezzi dall’impronta apparentemente pop flirtano con influenze disco a metà strada tra blues, jazz, funk & soul: il risultato è uno stile contemporaneo dalla grande personalità, che si distingue fortemente per l’abilità di portare il soul verso una molteplicità di nuove forme, che convergono con un armonia incredibile in tutti i loro brani. Dalle frequenze di Radio BBC 6, Craig Charles ha affermato, con tono eloquente, che “Broken Toys” sarà per certo uno dei grandi album del modern soul, così come Gilles Peterson lo definisce “a really great album”. Dal vivo sono in 7 sul palco, tra cui 5 strepitosi musicisti della scena britannica contemporanea, uniti all’alchimista dei suoni Smoove e una delle più belle voci inglesi come John Turrell. Ecco la line up: Smoove (percussioni), John Turrell (voce), Mike Porter (tastiere), Andy Champion (basso), Lloyd Croft (batteria), Athol Cassidy (chitarra). Insieme si sono guadagnati il palco di club culto come il Jazz Cafè a Londra o The Stage nella loro Newcastle, oltre a festival come Great Escape e Bestival nel Regno Unito.

CENNI BIOGRAFICI DEL GRUPPO Si sono fatti largo a forza di pezzi che lasciano il segno nella scena new soul e funk contemporanea. Hanno iniziato a farsi conoscere con il debut album “Antique Soul” nel 2009, e da lì a poco si sono ritrovati a suonare davanti a 10.000 persone al Glastonbury Festival. Il binomio Turrell – Smoove funziona e il successo del secondo album “Eccentric Audio” ne è la prova. Ottiene dal giornale inglese The Indipendent una recensione a 4 stelle e la bibbia della black music “Blues & Soul” gli ha dato 9/10, mentre i singoli “Hard Work”, “Gabriel” e “Slow Down” hanno conquistato le radio nazionali in Europa e MTV Europe. In poco tempo i loro brani hanno fatto il giro del mondo, utilizzati in campagne pubblicitarie, videogiochi e serie televisive, specie negli Stati Uniti, proiettando la band verso un pubblico sempre più vasto.

L’HMP Festival proseguirà con gli Almamegretta & Raiz, giovedì 23 luglio, e, il giorno successivo, (venerdì 24) con gli Skatalites.