Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

News dalla Provincia-Radio Bussola24

Scritto da il

Dediche-festa-mamma.Radiobussola24jpg

Un sacerdote trova quattro feretri in chiesa e si rifiuta di celebrare la messa domenicale. È accaduto ieri, a Montecorvino Rovella, nella cappella principale della Santissima Annunziata del cimitero. A causa della carenza di loculi, le quattro salme erano state trasferite in via provvisoria, all’interno del luogo di culto annesso al camposanto. Da qualche settimana la carenza di loculi al cimitero dell’Annunziata è diventata una vera e propria emergenza.

Sono scesi in piazza ieri mattina i Giovani Democratici di Scafati per dire “No” alla violenza in una città scossa dall’ omicidio di Armando Faucitano, avvenuto appena una settimana fa in piazza Falcone e Borsellino.  <<Apprezzo molto l’iniziativa dei Giovani Democratici per la legalità contro tutte le camorre – ha detto il primo cittadino Angelo Pasqualino Aliberti –  è giusto che su questi temi ognuno faccia concretamente la sua parte>>.

Un omaggio alle mamme all’ insegna della creatività e della dolcezza è stato organizzato a Pandola dai residenti della frazione di Mercato San Severino, in collaborazione con l’associazione socio-culturale “S. Maria delle Grazie” di Monticelli. Il concorso “La mamma più dolce”, avrà luogo il prossimo 9 maggio, con inizio alle 18 da piazza Padre Pio. “Sarà una serata di festa – conclude Enza Cavaliere, consigliere comunale – che vedrà le mamme cimentarsi in un’operazione creativa ed artistica”. Ad allietare l’iniziativa, le esibizioni canore dei bambini.

Giornate ortopediche più che soddisfacenti , questi i commenti presentati dai medici dell’Asl sull’attività di prevenzione effettuata per tre domeniche consecutive in piazza Umberto I° a San Marzano sul Sarno. Il sindaco, Cosimo Annunziata, e gli amministratori comunali hanno inteso ringraziare il personale medico che si è impegnato gratuitamente  effettuando centinaia di visite. “Un’attività di prevenzione sanitaria che abbiamo intrapreso con il chiaro obiettivo di favorire la partecipazione dei cittadini – commenta il primo cittadino – i risultati ottenuti danno conto del nostro sforzo, continueremo ad offrire questo servizio”.

Anche quest’anno il Castello Colonna di Eboli sarà aperto al pubblico. Il saluto di benvenuto è previsto per questo sabato, a partire dalle 16,00, da un gruppo di detenuti che illustreranno inizialmente la chiesa di San Marco al Castello dove si conservano tre quadri di buona fattura e tre affreschi.  Alla cittadinanza sarà offerto un programma molto ricco sia culturalmente che astronomicamente. L’ingresso è previsto per ogni sabato e domenica di maggio a partire dalle 16 e fino alle 22. La domenica anche dalle 10,00 alle 13.00. Per INFO inviare una e-mail al ilsaggioeditore@gmail.com