Traccia corrente

Titolo

Artista

Background

Prigioniera del racket del sesso: «Se non lavoro mi porta via il bambino»

Scritto da il

15042015_art-today-sal_03“Se non lavoro, mi porta via il bambino!”. Questo il disperato grido d’aiuto di una giovane donna che si è confessata ieri ai carabinieri. Le forze dell’ordine sono da tempo sulla pista di un sempre più espanso racket del sesso, esercitato lungo la litoranea di Salerno, che vede protagonisti fratelli Sulejmani quali gestori di un elevato numero di prostitute.