Paestum Basilica

382mila visitatori nel 2016. Sono i numeri del Parco Archeologico di Paestum, resi noti dal direttore Gabriel Zuchtriegel a proposito degli ingressi registrati nell’anno appena trascorso al museo e ai templi meglio conservati dell’intera penisola. Un grande risultato, che lo stesso Zuchtriegel punta a migliorare nel 2017, con l’obiettivo del superamento della soglia dei 400mila ingressi. “Nei prossimi giorni – spiega Zuchtriegel, alla guida del parco dal 1 novembre del 2015 – ci incontreremo con i colleghi del Parco del Cilento, del Polo museale e della Soprintendenza per concordare una strategia integrata per la gestione del sito Unesco che vedr√† coinvolto tutto il territorio. Le potenzialit√† sono eccezionali, ora occorre che tutti, enti e privati, diano il massimo per facilitare la svolta e garantire allo stesso tempo la tutela e il rispetto di un patrimonio culturale unico al mondo”. Intanto, √® stata fissata ai primi di febbraio la presentazione dei dati relativi allo scavo stratigrafico dell’area archeologica di epoca arcaica contemporanea al tempio di Athena e alla Tomba del Tuffatore, intorno al V secolo a.C., realizzato grazie al contributo dello sponsor “Pastificio Antonio Amato”, seguito da numerosi visitatori sul posto e sui social network in diretta. Gli archeologi illustreranno la struttura di epoca arcaica che hanno indagato, emersa sotto i livelli di pavimentazione di una dimora romana, a ovest del tempio di Nettuno