UnisaUn corso di formazione per imam su diritti e doveri della Costituzione, per un dialogo tra religioni e culture diverse che favorisca l’integrazione, è al via nella sede di Giurisprudenza del Campus di Ravenna. Alla Fondazione Flaminia la gestione del progetto, bandito dal ministero dell’Interno nell’ambito del programma Fami 2014. Sei le università coinvolte: Bologna, Calabria, Salerno, Bari, Pisa e Firenze. Diretto da Giovanni Cimbalo dell’Alma Mater, il corso è coordinato da Federica Botti dell’Università di Bologna. Nel programma figurano i principi costituzionali in materia di libertà religiosa e coscienza, libertà di disporre di edifici di culto, libero esercizio del culto, rispetto dei diversi culti e dei non credenti, libertà di celebrare i riti della propria religione e obblighi di legge da rispettare. Approfondire quindi identità culturali e religiose, “abituando al rispetto reciproco e alla convivenza come miglior antidoto al radicalismo, all’estremismo religioso e alle intolleranze”